Trapani, collocato Presepe sottomarino

Sul relitto di una petroliera a circa 35 metri di profondità

Come era già accaduto lo scorso anno, questa mattina i soci del Centro immersioni e scuola sub “Free Divers Italy” hanno collocato, in prossimità del relitto “Pavlos V”, a circa 1,5 miglia dalla costa di Trapani, a nord del porto della città, un Presepe subacqueo.

Il Presepe – che rimarrà sul fondo del mare fino al prossimo 6 gennaio – è formato da otto statue in terracotta alte 28 centimetri ed è stato collocato proprio sul relitto della petroliera che l’11 gennaio 1978, in trasferimento dalla Germania verso Milazzo, a causa di un incendio in sala macchine, affondò, adagiandosi su un fondale di 35/38 metri dove tutt’ora si trova e dove subacquei ed apneisti potranno, da oggi in poi, visitare il Presepe, visibile anche dai naviganti sotto la superficie dell’acqua con appositi strumenti.

All’iniziativa, condivisa ed appoggiata dal Comune di Trapani, ha partecipato l’equipaggio della motovedetta SAR/SVH CP 850 della Capitaneria di Porto di Trapani, con a bordo anche il comandante, capitano di Vascello Guglielmo Cassone, che ha voluto essere presente a questo particolare e significativo gesto simbolico.

L’immersione e il temporaneo posizionamento del presepe subacqueo – si legge nella nota diffusa dalla Capitaneria – si inquadrano in un connubio che vuole mettere in risalto la sacralità del mare, promuovendone l’amore e il rispetto per la sua bellezza, coniugandolo con la tradizione religiosa, la difesa e la protezione dell’ambiente marino, il tutto nella suggestiva atmosfera dei fondali della costa trapanese, con la promessa di “immergere” i visitatori in un’esperienza natalizia unica.

Della posa del presepe sottomarino che è stata rimandata ad oggi ne avevamo parlato in questo articolo del 23 novembre scorso: Trapani, torna la Natività subacquea [AUDIO]

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma, cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica