Trapani, calci piazzati e sostituzioni l’arma in più di Torrisi: il pubblico 12° uomo [VIDEO]

La vittoria per 4-0 contro il Ragusa ha esaltato il popolo granata, pronto a vivere una grande stagione: rivivi le interviste

Entusiasmo alle stelle. Un Provinciale che ha visto quasi 5 mila spettatori rispondere presente al richiamo granata. La vittoria del Trapani contro il Ragusa è riuscita a mettere in risalto le qualità di una rosa sensazionale, senza però nascondere qualche difficoltà nei primi minuti di gioco. I giocatori hanno subito un ambiente di altra categoria rispetto agli standard del campionato di Serie D, l’ha detto mister Torrisi in conferenza e lo hanno riconfermato successivamente anche Cocco e Kragl.

Atmosfera che è divenuta favorevole dopo che i granata sono riusciti a sciogliersi con un grande gol su punizione proprio di Andrea Cocco. I calci piazzati sono stati un fattore nel corso dei 90 minuti, tutti e quattro i gol sono nati, infatti, da calcio da fermo. Situazione preparata egregiamente in settimana dal mister e dai suoi ragazzi in settimana, come dichiarato dallo stesso centravanti sardo.

Un dettaglio, che poi dettaglio non è, è stata la differenza che si è venuta a creare quando hanno fatto ingresso dalla panchina Balla e Kragl. I due sono riusciti a mettere in serie difficoltà la difesa ragusana, complice anche l’inferiorità numerica causata dall’espulsione di Bamba, uno dei migliori fino a quel momento. La squadra di Ignoffo non ha saputo reggere la pressione granata, che, consapevoli del momento di difficoltà degli avversari, hanno chiuso la partita mettendo a segno altre tre reti: prima Gagliardi, poi l’eurogol di Kragl e, a completare il tabellino, Cangemi. Due dei quattro gol sono arrivati da elementi entrati in campo a partita in corso, anche questo non può essere un caso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da TrapaniSì (@trapani.si)

Adesso due trasferte, la prima a Sant’Agata, dove sarà fondamentale cancellare lo 0-3 ottenuto in Coppa Italia per evitare di sottovalutare l’avversario, poi si giocherà contro la Vibonese per quella che sarà la prima “gita” fuori dalla Sicilia. L’uno ottobre si tornerà al Provinciale dove si spera di assistere allo stesso entusiasmo visto ieri e ad un Trapani a punteggio pieno per esaudire le richieste del presidente Antonini.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da TrapaniSì (@trapani.si)

Trapani: Comune “al verde” e il Verde piange [EDITORIALE]

Il privato interviene abusivamente, il pubblico piange miseria ed a farne le spese sono solo le piante inermi
Si tratta di una donna di origine venezuelana, rintracciata in un hotel a Mazara del Vallo
I rifiuti erano ammassati su una parte di un terreno in contrada Ciappola
Mentre si lavora per risolvere i guasti, installati due generatori mobili
In occasione dell'anniversario della strage di via D'Amelio
Ottenuto un finanziamento di 30.000 per attività di controllo e prevenzione durante la stagione estiva
Arriva da svincolato e ha sottoscritto un contratto biennale
Iniziativa per la valorizzazione delle chiese appartenenti al Fondo Edifici per il Culto
Dal 14 al 30 luglio si terranno 10 diversi concerti, tutti con inizio alle 21:30 e a ingresso gratuito
La società mette a disposizione diversi alloggi nelle mete più ambite d'Italia

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il festival letterario che promuove le produzioni editoriali è giunto alla sua quarta edizione
Il restauro realizzato grazie alle somme del Fondo per l’edilizia di culto del Ministero dell’Interno
Il colonnello Roberto Nunziante succede a Michelangelo Genchi
Esibizioni del Coretto Informale e del duo pianistico Betz-Gervasi
Un viaggio affascinante tra le pieghe del noir mediterraneo, esplorando il legame tra parola scritta e immagine televisiva e cinematografica
Fuoco in un deposito di gomme e nel bosco Scorace