Trapani, aumentano le dipendenze da stupefacenti

La Asp di Trapani ne parlerà in un incontro a Salina

Gli utenti seguiti dal SerD (Servizi per le Dipendenze) dell’ASP di Trapani in un solo anno sono aumentati da circa 4.000 a 5.500 e rischiano di dilagare, specialmente tra i giovani, le nuove droghe come crack e fentanyl, sempre più potenti e insidiose, con conseguenze preoccupanti per la salute e la società.

L’Azienda Sanitaria Provinciale sta avviando una serie di iniziative per contrastare il fenomeno e sensibilizzare la collettività sui pericoli derivanti dall’uso di sostanze stupefacenti. Questo sarà uno degli argomenti al centro dell’attenzione in occasione del focus dedicato a “Salute e Cinema”, che si svolgerà sabato prossimo, 15 giugno, nella piazza di Malfa, sull’isola di Salina, nelle Eolie.

L’incontro, organizzato nell’ambito della XIII edizione del Marefestival Premio Troisi, comincerà alle ore 19 e vedrà la partecipazione, tra gli altri, del commissario straordinario dell’ASP di Trapani Ferdinando Croce.

“L’appuntamento di Salina, ormai da anni, rappresenta un’utile opportunità per accendere i riflettori sulle tematiche più attuali – spiega Croce – che riguardano la salute e la qualità della vita dei nostri cittadini e delle giovani generazioni. Il veicolo cinematografico in questo senso risulta indispensabile per arrivare con facilità e capillarità ad un numero importante al fine di promuovere sani stili di vita e far conoscere i servizi e le strutture messe a disposizione nel territorio”.

L’ASP Trapani illustrerà anche le novità sul percorso nascita, con particolare riferimento al modello parto in anonimato. Al “Sant’Antonio Abate” di Trapani, inoltre, è installata una “culla per la vita” con termoregolazione che si attiva nel momento il cui il neonato vi viene collocato.

Otre al commissario Croce parteciperanno all’incontro Gaetano Vivona, direttore del Dipartimento Salute mentale con una relazione dal titolo “Non solo Fentanyl: dipendenze e nuove droghe, ancora più potenti e insidiose. Focus sui pericoli dell’uso, l’attività dell’Asp di Trapani sul territorio”; Laura Giambanco, direttrice UOC Ostetricia e Ginecologia P.O. Trapani con l’intervento sul tema “Percorso nascita: allattamento, parto in anonimato e culla per la vita. Il modello Trapani” e Maria Pia Ferlazzo, responsabile dell’Ufficio Stampa, che parlerà della comunicazione in Medicina rispetto al mondo del cinema.

La partecipazione dell’ASP Trapani sarà utile anche per annunciare un congresso promosso dall’ANSPI (Associazione Nazionale Sanitaria delle Piccole Isole), presieduta da Gianni Donigaglia, che si terrà a Favignana l’11 e 12 ottobre prossimo: il titolo è “Il pensiero divergente nella costruzione della sanità nelle isole minori: Il manifesto di Favignana” con l’obiettivo di affrontare problematiche, criticità e possibili soluzioni alle questioni sanitarie attinenti ai territori isolani.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
A Trapani confermato il già commissario straordinario Ferdinando Croce
Presteranno servizio stagionale per cinque mesi
La sindaca Daniela Toscano ribatte alle affermazioni del consigliere comunale Vincenzo Maltese
Lo scopo della promozione è raccogliere nuovi sguardi e riflessioni sulla vasta gamma di identità differenti e di possibili modi in cui le persone possono legittimamente esprimere il proprio genere
La società del presidente Valerio Antonini completerà l'impianto per renderlo fruibile

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il duo, formato da Michele Simonte e Pietro Rizzo vanta collaborazioni con Djs nazionali e internazionali, recentemente con gli italiani più conosciuti al mondo i Meduza
Si tratta di un servizio organizzato dal comitato locale della Croce Rossa per le persone che vorranno assistere alla processione del 21 giugno in Piazza Castello