Trapani, a breve avvio dei lavori per la soffolta

La barriera è progettata per difendere la costa Nord e le Mura di Tramontana. Si amplierà la spiaggia cittadina

Finalmente ci siamo. Il Comune di Trapani ha firmato il contratto con la ditta che si occuperà della realizzazione della soffolta che progettata per difendere la costa Nord. Le soffolte sono strutture modulari in cemento armato, posate e accostate sul fondale marino, lungo una linea continua, parallela al litorale e a distanza di almeno cento metri da esso, allo scopo di dissipare l’energia del moto ondoso, favorire lo scorrimento della sabbia verso la riva e contrastarne il ritorno, in modo da limitare l’erosione delle coste.

Attraverso questa opera, aumenterà notevolmente la spiaggia all’interno del centro storico della città e consentiranno di salvaguardare la parte Nord della vecchia città, oggi colpita, soprattutto d’inverno, dalle mareggiate che, peraltro, “scavano” il terreno al di sotto delle Mura di Tramontana.

I lavori costeranno 11 milioni e mezzo: si tratta di fondi derivanti da due finanziamenti del Ministero dell’Ambiente. I lavori, per contratto, possono durare un anno e mezzo ma gli ufficio sono fiduciosi che tutto si ultimerà entro il 2023. Ha vinto la gara il Consorzio Stabile Infra.Tech, una delle più grandi aziende italiane che si occupa di infrastrutture idrauliche

“Abbiamo sottoscritto il contratto con la ditta che si è aggiudicato l’appalto per la realizzazione della nuova soffolta – afferma il sindaco Giacomo Tranchida -, siamo pronti, quindi, per iniziare. Molto dipenderà dal tempo meteomarino: bisogna che ci sia una condizione stabile anche se parlare di meteo in questi periodi è quasi come un terno al lotto. L’obiettivo – spiega il primo cittadino – è quello di contenere l’erosione della costa e ripristinare, sperando che tutto vada per il verso giusto, anche la condizione della spiaggia che si trova sul lato delle Mura di Tramontana. Si tratta di una unicità senza prezzo: le strutture turistiche del centro storico vivono grazie anche alla presenza della spiaggia che è raggiungibile scendendo una semplice scaletta. Questa struttura limiterà anche l’azione delle onde e quindi la spiaggia cittadina diventerà ancora più sicura per i bagnanti e creare dei danni al contesto urbano con l’erosione che arriva anche alle Mura cittadine”.

Grazie a questi lavori la spiaggia di Porta Ossuna, quella sotto le Mura di Tramontana e da piazza Mercato del Pesce fino a piazza Vittorio potranno ambire a nuova vita. Le Mura di Tramontana, per decenni sono rimaste, in condizioni di profondo degrado. I lavori per la riqualificazione della litoranea Nord furono consegnati nel luglio del 2006. Una volta ultimato l´intervento i trapanesi hanno scoperto un autentico “tesoro” nel cuore del centro storico, l´antica spiaggia della città, per anni sepolta da montagne di alghe e rifiuti. Il litorale è stato subito preso d’assalto dai bagnanti ma rischia di scomparire a causa dell’erosione.
Da quasi venti anni si aspettano i lavori per la nuova soffolta e, questa volta, sembra che tutto possa finalmente realizzarsi.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»
Per il nuovo film di Margherita Spampinato dal titolo "Gela"
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale
Forgione: "La nostra priorità è mantenere le nostre isole pulite e accoglienti"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Disposta una seria di servizi straordinari delle Forze dell'ordine e altri Enti
I responsabili saranno denunciati all'Autorità giudiziaria
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile