mercoledì, Febbraio 28, 2024

Tranchida: “Collegamento ferroviario per Birgi, a che punto siamo?”

Richiesta del primo cittadino ai vertici di RFI per il progetto di potenziamento della linea ferrata

«A che punto è il progetto per il potenziamento della linea ferroviaria per il collegamento con l’aeroporto Vincenzo Florio di Trapani-Birgi?». È quanto chiede sostanzialmente il sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida, in una nota inviata all’amministratrice delegata di Rfi Rete ferroviaria italiana, Vera Fiorani, al direttore Investimenti di Rfi, Vincenzo Macello, e per conoscenza, tra gli altri, anche al ministro delle Infrastrutture e Mobilità, presidente della Regione siciliana, al prefetto di Trapani e ai sindaci della stessa provincia.

«Il progetto – ricorda – rappresenta un intervento di valenza strategica per il territorio di Trapani, finanziato dal Governo centrale per circa 40.000.000 euro; in seno al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, il cui completamento è previsto entro il 2025; all’interno del progetto è previsto un sistema di collegamento di circa 1,2 km tra l’aeroporto di Birgi e la linea ferroviaria Marsala/Trapani; collegamento che, oltre ad agevolare gli spostamenti tra città limitrofe, faciliterà anche il collegamento tra aeroporti e città, incentivando l’utilizzo dello scalo di Birgi, con prevedibile incremento del turismo che favorirebbe senz’altro lo sviluppo commerciale ed economico del territorio; il collegamento ferroviario dei due aeroporti, Falcone Borsellino e Vincenzo Florio, permetterà di spostarsi in modo diretto e in meno di un’ora tra i due aeroscali, facilitando peraltro il percorso auspicato del nascituro sistema aeroportuale Sicilia occidentale».

Il primo cittadino di Trapani chiede, pertanto, notizie sullo «stato di avanzamento del progetto e, in particolare, di poterne visionare i contenuti in sede di conferenza provinciale dei sindaci e degli stakeholders pubblici e privati».

Inoltre, in un’altra missiva, Tranchida chiede a RFI di revisione la scelta progettuale con l’adeguamento della Stazione di Milo a servizio dei viaggiatori. Viene chiesto «al Commissario ed a RFI di voler rivalutare la scelta progettuale di soppressione della stazione di Milo; alla Regione Siciliana di prevedere, sin d’ora, un adeguato servizio viaggiatori e ciò anche in relazione al ruolo che detta stazione può svolgere quale collegamento delle suddette aree, a grande sviluppo insediativo, con la stazione Centrale di Trapani nella funzione non secondaria di metropolitana di superficie».

Baroni Birra vince il premio “Birrificio Artigianale d’Italia” [AUDIO]

La Baroni Birra di Dattilo vince il Sicily ed Italy Food Awards. Ne parliamo con Luigi Di Via
L'iniziativa è organizzata insieme con Opificio Territoriale
Arriva l'ok anche per il Documento Unico di Programmazione 2024/2026
L'iniziativa è organizzata insieme al Banco Alimentare della Sicilia Occidentale - Palermo
La bellezza della fede per una spiritualità che sa vedere
La squadra emiliana ha la seconda miglior difesa in campionato con soltanto 22 reti subite
Quattro pregiudicati trapanesi sono stati sorpresi alla guida dei rispettivi veicoli senza patente

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Venerdì una doppia seduta d'allenamento e la conferenza prepartita
Oipa Partanna: «Mancano vaccini, vermifughi e antiparassitari, poche le sterilizzazioni»
Il presidente della Regione Schifani: «Soddisfatti per obiettivo raggiunto»
Lo slargo di via XXX Gennaio vicino ai palazzi della Prefettura, della Questura, del Tribunale e del Comune