Tragedia sfiorata ad Alcamo, masso si stacca dalla montagna e finisce su casa

Evacuate cinque abitazioni, oggi prosegue la messa in sicurezza dell'area interessata

Sarà rimosso oggi un altro masso pericolante sul costone nord del Monte Bonifato ad Alcamo dove ieri mattina si è sfiorata la tragedia: un blocco di pietra di circa 500 chili si è staccato intorno alle 5 dalla montagna colpendo il tetto di un’abitazione, dove erano presenti tre adulti e un bambino, che è stata poi sgombrata.

In tutto sono cinque, compresa quella direttamente colpita, le abitazioni evacuate, nella zona compresa tra la via Salvatore Salamone e la via Filippo Evola, dopo l’intervento dei Vigili del Fuoco e degli operatori della Protezione Civile Comunale.

“Abbiamo attivato l’assistenza alla popolazione – dichiara il sindaco Domenico Surdi- e il Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico per le operazioni di ricognizione del rischio residuo. La Protezione civile è in servizio permanente nelCentro operativo comunale)”.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»
Per il nuovo film di Margherita Spampinato dal titolo "Gela"
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale
Forgione: "La nostra priorità è mantenere le nostre isole pulite e accoglienti"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Disposta una seria di servizi straordinari delle Forze dell'ordine e altri Enti
I responsabili saranno denunciati all'Autorità giudiziaria
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile