Tenta di sfondare la porta per entrare in casa della ex moglie, 50enne arrestato dai Carabinieri

È stato arrestato per maltrattamenti in famiglia, violazione del divieto di avvicinamento e danneggiamento aggravato

Il 50enne castelvetranese S.V. è stato arrestato dai Carabinieri per maltrattamenti in famiglia, violazione del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa e danneggiamento aggravato.

L’uomo è stato sorpreso mentre colpiva con calci e pugni la porta dell’abitazione della moglie, da cui è in fase di separazione, urlandole di farlo entrare nell’abitazione. La donna terrorizzata e temendo per la sua incolumità ha chiamato i Carabinieri? già al corrente della delicata situazione familiare: l’uomo, infatti, a seguito di precedenti condotte violente, per cui era stato più volte necessario intervenire, era stato sottoposto alle misure cautelari dell’allontanamento dalla casa familiare e al divieto di avvicinamento alla moglie.

I militari lo hanno bloccato e, nel corso della perquisizione personale, gli hanno trovato addosso un cacciavite che è stato sequestrato. Al termine delle formalità di rito il 50enne è stato dichiarato in arresto.

Il giudice ha convalidato l’arresto e ha applicato all’uomo l’ulteriore misura della presentazione alla polizia giudiziaria tutti i giorni della settimana.