Tallarita: “Misiliscemi non nasce ieri”, ecco il passato e il futuro del nuovo Comune [AUDIO]

"Misiliscemi è una zona rurale, ma anche residenziale e con 4.000 "seconde case" anche se superiamo abbondantemente i 20.000 abitanti, non esistono fognature e molti altri servizi essenziali"

“E’ la vittoria della democrazia!”, il presidente dell’Associazione Misiliscemi Salvatore Tallarita, a poche ore dalla votazione all’ARS che ha sancito con 21 voti favorevoli e 13 contrari, la costituzione del nuovo Comune di Misiliscemi, in questa intervista rilasciata stamattina alla redazione di Trapanisì.it, ci racconta il lungo iter, il referendum, e le motivazioni che hanno portato gli abitanti di otto frazioni a staccarsi dal Comune di Trapani.
“Misiliscemi è una zona rurale, ma anche residenziale e con 4.000 “seconde case” anche se superiamo abbondantemente i 20.000 abitanti, non esistono fognature e molti altri servizi essenziali”- continua il presidente Tallarita…

“Il ruolino di marcia sarà sicuramente in salita ma consentirà a questo ‘Comune diffuso’ di realizzare in un luogo baricentrico del territorio il suo Municipio, la sua piazza d’incontro, ed il suo centro amministrativo. In programma anche la realizzazione di un porticciolo turistico che ci consenta di diventare il punto più naturale di collegamento con le isole Egadi”
Per ascoltare l’intervista schiaccia PLAY: