Strage di Pizzolungo, il Comune di Erice ricorda Barbara Rizzo e i suoi figlioletti Giuseppe e Salvatore

Uccisi nel 1985 dall'autobomba destinata al magistrato Carlo Palermo

Una mattinata dedicata alla memoria, all’impegno civile e alla lotta contro tutte le mafie. In maniera contenuta, a causa delle attuali norme anti Covid, il Comune di Erice e l’associazione Liberaanno voluto ricordare, al Parco della memoria di Pizzolungo le tre vittime della strage mafiosa del 2 aprile 1985 quando l’autobomba destinata al pm Carlo Palermo, tolse la vita alla 30enne Barbara Rizzo e i suoi figlioletti di 6 anni, i gemelli Giuseppe e Salvatore Asta.

Oltre alla sindaca Daniela Toscano, agli assessori e al presidente del Consiglio comunale Luigi Nacci, erano presenti anche Carlo Palermo, i sindaci di Trapani, Giacomo Tranchida, e di Valderice, Francesco Stabile, le massime Autorità civili, militari e religiose del territorio. Presenti anche alcuni componenti di Libera tra cui il coordinatore provinciale Salvatore Inguì.

Dopo la deposizione della corona presso la stele dedicata alle tre vittime e gli interventi dei sindaci, delle autorità e di Salvatore Inguì, c’è stato spazio per il commosso intervento di Carlo Palermo e per quello, al telefono, di Margherita Asta, figlia di Barbara e sorella di Giuseppe e Salvatore.

Oggi pomeriggio, a partire dalle ore 16, invece, la rappresentazione del testo “Non ti scordar di me” (per pupi ed attori) elaborato dal mastro puparo Angelo Sicilia, da parte dei ragazzi dell’area penale esterna inseriti nei progetti dell’Ufficio Servizio sociale per i Minorenni di Palermo.

«Ogni anno la commemorazione ‘Non ti scordar di me’ rappresenta un momento commovente per chi crede fermamente nei valori della legalità e della lotta alla mafia – ha detto la sindaca Daniela Toscano -. Credo che, oggi più di ieri, affinché il ricordo del sacrificio di Barbara, Giuseppe e Salvatore non resti vano e per non dimenticare quanto sia fondamentale battersi contro la criminalità organizzata, sia importante mantenere occasioni di ricordo come questa. Noi lo abbiamo fatto, lo facciamo e lo faremo, con convinzione, perché ciò serve anche e soprattutto per i nostri giovani che non hanno vissuto quei momenti ma che devono conoscerli e ricordarli anche nel futuro».

Prosegue a Paceco la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Nell'anniversario della strage mafiosa di via d’Amelio
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk
Lo spettacolo si terrà in occasione della commemorazione della strage di Paolo Borsellino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Dei tre punti monitorati in provincia di Trapani, due risultano fuori dai limiti di legge
Tra queste, cinque cittadini tunisini che hanno violato il divieto di ingresso nel territorio nazionale italiano
Dieci imputati saranno giudicati con il rito abbreviato, gli altri otto con quello ordinario
Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Si tratta del terzo spettacolo in cartellone e si terrà al Salotto Culturale Insonnia il 24 luglio
L'autrice firmerà il suo libro “Granita e baguette”, nuovo “capitolo” della saga delle Signore di Monte Pepe
Con Ornella Fulco parliamo del primo appuntamento della rassegna letteraria di questa sera, giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice