Strage di Pizzolungo, domani la commemorazione

Nutrito programma di iniziative per ricordare Barbara Rizzo e i suoi due gemelli uccisi in un attentato mafioso

«Quando si dice la verità non bisogna dolersi di averla detta. La verità è sempre illuminante. Ci aiuta ad essere coraggiosi». Sono parole di Aldo Moro, politico e statista italiano, barbaramente ucciso dalle Brigate rosse il 9 maggio 1978. Parole che scuotono, ancora oggi, una società sempre in cammino. Il suo è un cammino che continua ad interpellarci ed a scuotere le nostre vite forse troppo tranquille.

Su questo intervento dello statista Aldo Moro si sviluppa quest’anno il percorso della settimana del “Non ti scordar di me” dedicata al ricordo delle vittime innocenti della strage mafiosa di Pizzolungo (Erice) del 2 aprile 1985. Con una serie di eventi saranno ricordati Barbara Rizzo ed i suoi due gemellini, Salvatore e Giuseppe Asta, uccisi dalla bomba che la mafia aveva destinato al magistrato della Procura di Trapani Carlo Palermo.

“La verità illumina, la verità dà coraggio” è il tema scelto. «A 39 anni dalla strage – dice la sindaca di Erice, Daniela Toscano – su questo atto di crudele e spietata ferocia, compiuto dalla mafia, persistono attorno ancora oggi ombre e misteri che impediscono di delineare la completa verità. Anche grazie al ricordo di Aldo Moro intendiamo dimostrare che non possiamo arrenderci, che la verità illumina, e che vogliamo che sia fatta luce su questo come su tanti altri tragici accadimenti. La verità dà coraggio, e noi intendiamo poter condividere questo coraggio con la società civile, con gli onesti, con gli studenti e con le giovani generazioni che, come sempre, ci accompagnano anche durante questa settimana di memoria e impegno».

«Intendiamo condividere – prosegue la sindaca Toscano – le parole di don Luigi Ciotti, presidente dell’associazione Libera, quando sostiene che ‘La Memoria ci sfida tutti all’impegno, non basta commuoversi. Bisogna muoversi’. Ecco, noi siamo pronti ad accogliere don Ciotti anche in questa edizione del Non ti scordar di me, sottoscrivendo l’impegno secondo cui al dire preferiamo il fare. Con questo dovere saremo in queste giornate particolarmente vicini a Margherita Asta, figlia e sorella delle vittime della strage di Pizzolungo, ricordando con lei anche il padre Nunzio Asta. Staremo vicini al dott. Carlo Palermo, agli agenti della scorta, a Totò La Porta e a chi ci ha lasciato, Nino Ruggirello e Raffaele Di Mercurio; a loro dedichiamo i momenti in programma. Sarà un onore quest’anno, inoltre, poter accogliere ad Erice Agnese Moro, figlia di Aldo. Da lei e da Margherita Asta ascolteremo parole importanti sulla Verità che illumina e sulla Verità che dà coraggio».

Le manifestazioni del “Non ti scordar di me” prenderanno il via alle domani, 2 aprile, alle 9.30 sul luogo della strage a Pizzolungo dove si svolgerà la cerimonia di commemorazione a ricordo delle vittime.

Mercoledì 3 aprile alle ore 9, nell’aula magna del Polo Universitario, il giornalista Lorenzo Frigerio di Libera Informazione intervisterà Agnese Moro e Margherita Asta. Tra gli interventi è previsto quello di Giuseppe Giulietti, presidente dell’associazione Articolo 21. La giornata sarà aperta dal gruppo di canto popolare “I Tammorra” che proporranno “A stragi du dui aprili” (testo di Giampiero Montanti, musica del maestro Michele Lombardo).

Performance teatrale nella giornata di giovedì 4 aprile, al Teatro Ariston di Trapani, con il debutto la mattina (ore 9.30) e la replica in serata (ore 21) della performance teatrale “Lunga è la notte”, un omaggio ad Aldo Moro e Peppino Impastato. La rappresentazione è curata da Alessandra De Vita e Massimo Pastore, coreografie di Patrizia Lo Sciuto, con la partecipazione degli alunni delle scuole ericine aderenti al laboratorio teatrale. La rappresentazione della mattina sarà preceduta dal gemellaggio tra le scuole di Erice e quella emiliana di Castello d’Argile. Al termine interverrà Salvatore Inguì, coordinatore provinciale di Libera.

Venerdì 5 aprile, alle ore 9, nell’aula magna del Polo Universitario, si terrà un convegno dal tema “Verità, giustizia e informazione”. Interverrà Vittorio Di Trapani, presidente della F.N.S.I. (Federazione Nazionale della Stampa), il sindacato dei giornalisti. Sarà questa la giornata dedicata alla premiazione dei vincitori della VIII edizione del concorso giornalistico riservato agli studenti delle scuole superiori intitolato a Santo della Volpe, l’indimenticata firma del giornalismo italiano, scomparso prematuramente nel luglio 2023. Nella stessa giornata, alle ore 15, al Parco della Memoria “Non ti Scordar di me” a Pizzolungo, Margherita Asta incontrerà gli studenti del liceo “A. F. Formiggini” di Sassuolo (Modena).

Come le precedenti edizioni, anche quest’anno il “Non ti scordar di me” è il risultato di una sinergia tra enti e associazioni, e della rete tra le scuole ericine e trapanesi. Promosso dal Comune di Erice e dall’associazione Libera, ha il contributo delle scuole – Istituto Comprensivo “G. Pascoli – A. De Stefano” – Istituto Comprensivo “Giuseppe Pagoto” – Istituto Comprensivo “Giuseppe Mazzini” – I.I.S.S. “Sciascia e Bufalino” – I.I.S. “Ignazio e Vincenzo Florio”, del Polo Universitario di Trapani, del Teatro Ariston di Trapani, della F.N.S.I., dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, dell’associazione Articolo 21 e di Libera Informazione.

Altro che sindaco o assessore, a Trapani decidono i topi [AUDIO]

Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Intervista all'assessore Emanuele Barbara e a Livio Marrocco presidente di Nova Civitas
Con Ornella Fulco parliamo del primo appuntamento della rassegna letteraria di questa sera, giovedì 18 luglio al Teatro comunale di Valderice
Nascondeva una pistola d avrebbe messo a disposizione del boss un garage trasformato in appartamentino
Si tratta del terzo spettacolo in cartellone e si terrà al Salotto Culturale Insonnia il 24 luglio
L'autrice firmerà il suo libro “Granita e baguette”, nuovo “capitolo” della saga delle Signore di Monte Pepe
Lo scrittore trapanese torna a trattare in chiave romanzata lo scottante tema della violenza sulle donne
Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Si prosegue, fino al 20 luglio, con un ricco programma di proiezioni a cielo aperto, incontri e dibattiti, degustazioni e spettacoli
Due mesi di concerti, spettacoli e performance che abbracciano sette secoli di storia musicale, dal Medioevo al Barocco
Schifani: «Ordinanza per tutelare la salute degli addetti più a rischio»