Strada al servizio della ZES a Trapani, Ciminnisi (M5S): «La fretta non sia cattiva consigliera»

«Legittime le richieste di chiarimento che vengono da più parti»

«La fretta di aprire il cantiere della strada a servizio della ZES non sia cattiva consigliera. Il 21 febbraio scorso gli uffici tecnici del comune hanno avanzato alla Struttura commissariale della ZES formale richiesta di revisione del progetto esecutivo, prospettando il rischio della tombatura di un ex canale di salina e di scarico delle acque piovane nel canale Reda. Non si comprende, come mai, pochi giorni dopo, durante la conferenza stampa della Zes del 27 febbraio, il dubbi posti nella richiesta di revisione, firmata dallo stesso sindaco Tranchida, sono sembrati improvvisamente fugati o sottaciuti».
Così la deputata regionale Trapanese Cristina Ciminnisi torna sulla questione del progetto che prevede la realizzazione di una nuova strada di collegamento tra l’area della Zes e il porto di Trapani.

«Il sindaco Tranchida, in conferenza stampa – prosegue l’esponente del Movimento Cinque Stelle – ha espresso disponibilità a richiedere “varianti in corso d’opera”, ma di fatto ha dato il via libera al progetto della struttura commissariale ZES, rimandando al futuro modifiche che evidentemente sa già essere necessarie, sconfessando, peraltro, se stesso e gli uffici del Comune. Di più: ignorando che sul progetto pesa persino una richiesta di integrazioni e chiarimenti avanzate dal Genio Civile in relazione al rispetto di norme sismiche e di norme tecniche di costruzione, cui la struttura commissariale ZES pare non abbia ancora dato risposta».

«Dunque, sono ancora tanti gli aspetti da accertare e il M5S non è quindi il solo ad avanzare legittime richieste di chiarimenti. È in buona compagnia di WWF, Genio Civile, associazioni ambientaliste e culturali, comitati di cittadini. É il caso che il sindaco Tranchida si ponga qualche domanda?», conclude Ciminnisi.

Le borse di studio al Polo Universitario di Trapani, i dettagli [AUDIO]

Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica
Nascondeva una pistola d avrebbe messo a disposizione del boss un garage trasformato in appartamentino
Ne parliamo con la professoressa Giovanna Parisi, coordinatrice del corso di laurea in Biodiversità e Innovazione Tecnologica
Si prosegue, fino al 20 luglio, con un ricco programma di proiezioni a cielo aperto, incontri e dibattiti, degustazioni e spettacoli
Due mesi di concerti, spettacoli e performance che abbracciano sette secoli di storia musicale, dal Medioevo al Barocco
Schifani: «Ordinanza per tutelare la salute degli addetti più a rischio»

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
L'inizio della sua collaborazione con la squadra di calcio cittadina risale al 1975
L'organismo ha lo scopo di effettuare un monitoraggio congiunto e una valutazione complessiva degli interventi
Il sindaco Forgione: "Bloccate risorse per importanti opere"
Un'altra divertente intervista al talentuoso "trumpet player" trapanese, che ha fatto breccia anche nel mondo dei Griffin
Si spazierà tra proposte differenti che vadano incontro a pubblici diversi, tra teatro, musica e danza