Sta bene il neonato abbandonato a Paceco

Il piccolo Francesco Alberto non mostra particolari segni di sofferenza e già si alimenta con il latte

Mentre proseguono le indagini dei Carabinieri per identificare i responsabili dell’abbandono del neonato trovato ieri in un terreno a Paceco, il piccolo resta affidato alle cure del personale del reparto di Neonatologia dell’ospedale “Sant’Antonio Abate” di Trapani diretto dalla dottoressa Simona La Placa.

Il bambino, del peso di circa 3 chilogrammi e lungo 50 centimetri – quindi quasi sicuramente nato al termine della gravidanza – sta bene e non presenta particolari problematiche di salute. Al momento del ritrovamento era nudo e aveva il cordone ombelicale già reciso e, hanno poi constatato i medici, in parte mummificato, segno di un’esposizione di qualche ora all’aria aperta.

Dopo le prime cure di ieri sera per idratarlo, ha incominciato ad alimentarsi con il latte e presenta un normale stimolo di suzione. Un indice che, insieme agli altri riscontri i cui i risultati sono in parte già all’attenzione dei medici del reparto, delle sue buone condizioni di salute. Francesco Alberto, così è stato chiamato in onore di San Francesco, la cui festività ricorreva ieri, e del primo carabiniere che lo ha raggiunto, trascorrerà ancora del tempo in ospedale per consentire ai medici di seguirne la crescita per poi – salvo ripensamenti da parte di qualche familiare che dovesse farsi avanti – essere avviato in un percorso di adozione.
In questo senso, dall’ospedale viene data notizia del suo ritrovamento alla Procura dei Minori di Palermo che avvierà l’iter per dare una famiglia al piccolo nel più breve tempo possibile.

Quello dell’abbandono di neonati è un fenomeno, purtroppo, facilmente evitabile se solo fosse più diffusa la consapevolezza, da parte delle madri che decidono di non tenere il proprio bambino, della possibilità prevista dalla legge di partorire in sicurezza in ospedale dichiarando, appunto, di non volerlo riconoscere. Una sicurezza che riguarda sia la salute del neonato sia quella della stessa partoriente.

Alberto Anguzza, dagli Ottoni Animati ai cartoni animati è un attimo [AUDIO]

Un'altra divertente intervista al talentuoso "trumpet player" trapanese, che ha fatto breccia anche nel mondo dei Griffin
L'organismo ha lo scopo di effettuare un monitoraggio congiunto e una valutazione complessiva degli interventi
Il sindaco Forgione: "Bloccate risorse per importanti opere"
L'inizio della sua collaborazione con la squadra di calcio cittadina risale al 1975
Giovedì 18 luglio alle ore 20.30 con ingresso libero
Un'altra divertente intervista al talentuoso "trumpet player" trapanese, che ha fatto breccia anche nel mondo dei Griffin
Si spazierà tra proposte differenti che vadano incontro a pubblici diversi, tra teatro, musica e danza
Fondato nel 1991, per iniziativa di Antonio Sottile, ha preso parte a centinaia di concerti e manifestazioni artistiche in Italia e in Europa
Il teatro si colorerà di un immersivo fuoco "buono" che assale le colonne, si inerpica e tinge il tempio di rosso. Le repliche si terranno il 16, 17 e 18 luglio
Inaugurazione il 21 luglio, alle ore 19:00, con il concerto "Capo Verde in Musica Jerusa Barros 4th” presso il teatro a mare “Pellegrino 1880”
Dal 17 al 19 luglio in corrispondenza di un passaggio a livello

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, era stato assolto dalla Cassazione nel 2023
Era in possesso di dosi di ecstasy e hashish e i denaro contante
La signora Marika ha scritto a "dillo a TrapaniSì"
La presidente di "Nessuno tocchi Caino" sottolinea anche la mancanza di poliziotti penitenziari in servizio