Spaccio di stupefacenti, un arresto e una denuncia dei Carabinieri a Trapani

Entrambi sono stati trovati in possesso di sostanze stupefacenti

Un uomo è stato arrestato e un giovane denunciato dai Carabinieri di Trapani per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso della perquisizione nei confronti di un pregiudicato 36enne che si trovava agli arresti domiciliari, i militari hanno rinvenuto e sottoponendo a sequestro circa 45 grammi di cocaina, 35 grammi di crack e la somma contante di 2.500 euro, verosimilmente provento dell’attività di spaccio. Arresto in fragranza di reato, a seguito della convalida, l’uomo è stato condotto al carcere di Trapani.

Un pregiudicato 19enne, sottoposto a controllo per le vie della città, è stato trovato in possesso di alcuni grammi di hashish. In quel frangente, in un’aiuola vicina a dove stava sostando, veniva rinvenuto e sottoposto un involucro contenete ulteriori 30 gr. che il ragazzo avrebbe occultato alla vista dei militari.

Fileccia v/s Barbara, polemica a suon di “Pop Fest” [AUDIO e VIDEO]

Barbara "In estate tornerà la ruota panoramica", Fileccia "Se è così, la prossima festa di capodanno la organizzo io!"
Sono il 51enne Francesco Marchese, la 43enne Giuseppa Valentina Piccione e la 43enne Donatella Ingardia
Non metteva post pubblici, ma utilizzava molto la messaggistica privata
Sabato 28 e domenica 29 aprile nella piazza ex Mercato del pesce
"Su altre opere candidate dal Comune di Trapani si aprirà un tavolo di confronto con la governance della ZES"

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Gli studenti di alcune scuole primarie parteciperanno ad una visita teatralizzata
Dopo la notifica della misura della custodia cautelare in carcere aveva accusato un malore