“Sorella Sanità”, in Appello confermate condanne

Tra questi Fabio Damiani, all'epoca dell'arresto manager dell'Asp di Trapani

La Corte d’Appello di Palermo ha aggravato le condanne per due degli imputati dell’inchiesta “Sorella Sanità” su appalti pilotati nella sanità siciliana.

Sette anni e 4 mesi di reclusione sono stati inflitti ad Antonio Candela, ex manager dell’Asp di Palermo e poi commissario per l’emergenza Covid fino al momento dell’arresto. Aggravata la condanna anche per il faccendiere Giuseppe Taibbi che dovrà scontare sei anni e due mesi di reclusione.

La Corte ha accolto il ricorso della Procura e così un’ipotesi di concussione, caduta in primo grado, è stata riqualificata in induzione indebita a dare e promettere utilità.
I giudici hanno inviato gli atti alla Procura per contestare il reato anche a Fabio Damiani, ex manager dell’Asp di Trapani e responsabile della Centrale unica di committenza degli appalti. Per lui è stata confermata la condanna in primo grado: sei anni e 6 mesi. Quattro anni e 4 mesi per l’imprenditore agrigentino Salvatore Manganaro, cinque anni e 10 mesi per Roberto Satta, ex responsabile operativo della Tecnologie sanitarie spa mentre sette anni e due mesi dovrà scontare Francesco Zanzi, allora amministratore delegato della stessa società.

Unico assolto per non avere commesso il fatto è Angelo Montisanti, responsabile operativo per la Sicilia della società Siram.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi