Sicurezza, a Palermo i lavori della Rete operativa antimafia europea

Riunisce Forze di polizia e Autorità giudiziarie degli Stati dell’UE e dei Paesi che cooperano con Europol

Si apriranno oggi alle 9.00, nell’Aula Bunker del carcere “Ucciardone” di Palermo, i lavori della seconda Conferenza operativa nell’ambito della Rete Operativa Antimafia @ON, sul tema “Il contrasto alle organizzazioni criminali di alto livello e mafia-style. Sfide per le Forze di polizia e le Autorità giudiziarie”.

@ON è la Rete Operativa Antimafia istituita tra Paesi membri dell’UE e Terze Parti, su input della DIA e in attuazione di una risoluzione del Consiglio Giustizia Affari Interni dell’Unione Europea del 4 Dicembre 2014, con l’obiettivo di rafforzare la cooperazione internazionale contro i principali gruppi di criminalità organizzata nei singoli territori nazionali.

La Rete e il suo progetto di finanziamento europeo denominato ONNET, in collaborazione con Europol, rendono possibile l’impiego, nei Paesi aderenti, diinvestigatori specializzati per il contrasto delle organizzazioni criminali presenti nell’Unione Europea e non.

Per l’Italia, oltre che dalla Direzione Investigativa Antimafia, quale project leader, la rete è rappresentata dalla Polizia di Stato, dall’Arma dei Carabinieri e dal Corpo della Guardia di Finanza.

La Conferenza operativa si propone di riunire in un unico forum gli organi decisionali tattico-strategici di alto livello delle Forze di polizia e delle Autorità giudiziarie degli Stati dell’Unione Europea e dei Paesi che cooperano con Europol nel contrasto alle organizzazioni criminali a livello transnazionale.

All’evento saranno presenti il capo della Polizia – direttore generale della Pubblica Sicurezza, Lamberto Giannini, la procuratrice capo della Procura europea (EPPO), Laura Codruța Kövesi, e il procuratore nazionale Antimafia e Antiterrorismo Federico Cafiero De Raho, il comandante generale dell’Arma dei Carabinieri, generale di Corpo d’Armata Teo Luzi ed il omandante generale della Guardia di Finanza, generale di Corpo d’Armata Giuseppe Zafarana, oltre ai rappresentanti delle Istituzioni ed Agenzie Europee, e delle Forze di polizia italiane e straniere.

Sarà possibile seguire l’apertura dei lavori e la conferenza stampa, prevista per le ore 11, presieduta dal direttore della DIA Maurizio Vallone e dal capo del Dipartimento ESOCC di Europol, Jari Liukku, in diretta streaming sul canale youtube dedicato all’evento.