Sicilia e precari Covid, la Ugl soddisfatta della proroga di novemila contratti

Il nuovo decreto, firmato dall'assessore Ruggero Razza proroga al 31 dicembre i contratti dei lavoratori assunti per sostenere in sistema sanitario siciliano nella lotta al Covid-19

Arriva il nuovo decreto firmato dall’assessore regionale Ruggero Razza che proroga al 31 dicembre i contratti dei lavoratori assunti per sostenere in sistema sanitario siciliano nella lotta al Covid-19, accogliendo le richieste sindacali, con grande soddisfazione da parte dell’Ugl Sicilia.

“Prima di tutto è un importante riconoscimento per novemila siciliani che, in questi due anni, con spirito di servizio e passione, hanno dato una grossa mano a un settore che già da tempo lamentava carenze in organico e continua ancora oggi a manifestarle con grande evidenza – evidenziano il segretario regionale Giuseppe Messina; il segretario regionale della federazione Ugl Salute, Carmelo Urzì e il neo segretario regionale aggiunto di Ugl, Salute Raffaele Lanteri. In secondo luogo, questo provvedimento consentirà all’Amministrazione regionale, alle Aziende sanitarie e ospedaliere, ma anche a noi sindacati d’iniziare a ragionare sulla stabilizzazione di buona parte di questi lavoratori”.

Si partirà dai medici e dagli infermieri, che sono quasi la metà, per il quale già la norma nazionale prevede la possibilità di assorbimento per rimpinguare le piante organiche carenti e potenziare reparti e servizi; per poi passare dagli operatori socio – sanitari e finire con gli impiegati amministrativi il cui numero si aggira intorno alle 2.500 persone, sui quali invece è necessario trovare in tempi brevi le migliori soluzioni. Intanto, conclusa la fase di emergenza, certamente non si fermeranno le attività di contrasto al virus – considerata l’incidenza dei casi – ma c’è anche l’accoglienza dei profughi provenienti dall’Ucraina da fronteggiare per garantire un’adeguata assistenza a donne e bambini che scappano dalla guerra.

Nel contempo, però, perché si possa procedere speditamente e senza intoppi alle stabilizzazioni è necessaria l’istituzione di una cabina di regia di monitoraggio del fabbisogno del personale, per consentire l’applicazione di precise linee guida e l’uniformità dei criteri di assunzione o assorbimento delle figure previste dalla legge e, quindi, evitare che ci siano realtà in overbooking e altre indietro negli adempimenti.

“C’è enorme bisogno di rimpolpare gli esigui organici, principalmente con medici e infermieri, di Aziende sanitarie e ospedali e non c’è migliore occasione di questa per farlo – aggiungono i tre segretari -. E inoltre si devono individuare i criteri per stabilizzare nell’arco di un triennio gli operatori socio – assistenziali e gli amministrativi, attivando possibilmente appositi concorsi con punteggio premiale e graduatoria a scorrimento unica per la Sicilia” propongono Messina, Urzì e Lanteri.

“Non dimentichiamo, infatti, che nel giro di pochi anni in tutto il territorio isolano dovranno sorgere le numerose strutture previste dal Piano nazionale di ripresa e resilienza e sono rilevanti le richieste di personale. Anche su questo aspetto dobbiamo farci trovare pronti. Siamo dunque disponibili – concludono gli esponenti di Ugl Sicilia – alla concertazione su questi temi e ci auguriamo che l’assessore Razza possa far sua la nostra richiesta, anche per l’individuazione dei fondi indispensabili così da non perdere quest’unica opportunità di dare aiuto alle strutture sanitarie e ospedaliere al collasso da troppo tempo”.

L’almanacco di oggi mercoledì 24 aprile 2024

In questa rubrica tutto quello che c'è da sapere sulla giornata di oggi
Siciliano, lascia la guida della Questura di Imperia
Il provvedimento riguarda la vendita di alcolici e la diffusione di musica
Residente a Santa Ninfa, si era ferito ieri ed è rimasto tutta la notte all'addiaccio
Si lavora per individuare e definire strategie di prevenzione e contrasto al fenomeno
L'indagine riguarda un intero nucleo familiare, radicato nel quartiere San Giuliano
L'appuntamento per la provincia di Trapani è previsto per il 19 maggio al Museo di Arte Contemporanea di Alcamo
Si tratta di circa tremila lavoratori potranno essere assunti da Enti locali, ASP e Aziende ospedaliere
L'Associazione Nazionale Partigiani Italiani ha espresso la propria indignazione

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
"Superare la precarietà nei contratti di lavoro e di rendere più sicuro il lavoro nel sistema degli appalti"
Il sindaco Forgione: "Dopo decenni di attesa ci avviamo alla conclusione dell'iter"
Il deputato regionale ribatte alle dichiarazioni del segretario provinciale e della presidente dell'Assemblea
Esprime delusione e scoramento per il clima politico nel massimo consesso cittadino