Si conclude il Trapani Film Festival, 4 giorni di proiezioni, ospiti e talk

Un migliaio di presenze nella bomboniera di Casina delle Palme nel centro storico siciliano

Cala il sipario sul Trapani Film Festival, la prima edizione della festa del cinema che è andata in scena dal 22 al 25 giugno alla Casina delle Palme. Da un’idea della 3 Points Productions diretta da Francesco Torre, Michael Carlo Allen e Giuseppe Gentile, la kermesse ha visto il patrocinio e la co-produzione dell’Amministrazione comunale guidata da Giacomo Tranchida e dell’Assessorato allo Spettacolo diretto da Rosalia d’Alì.

Quattro giorni di proiezioni, di diretta su Radio 102, con 19 film in gara su circa 100 produzioni candidate, concerti, talk, tanti ospiti e circa un migliaio di presenze cresciute di serata in serata, segno che il pubblico trapanese e non solo, è riuscito ad affezionarsi e ad apprezzare il neonato Trapani Film Festival.

“Ringraziamo il pubblico che ha partecipato alla prima edizione del TFF – affermano i direttori artistici Torre, Allen e Gentile -. E’ la base per fare sempre meglio e metterci già a lavoro per il prossimo anno. Un ringraziamento speciale va a tutto lo staff impegnato in questi 4 giorni di Festival, agli sponsor, i media partner e al Comune di Trapani sempre presente, non facendoci mancare il proprio supporto, intervenendo logisticamente quando abbiamo avuto bisogno. E’ segno che si può lavorare bene, è segno di crescita. Siamo felici inoltre – aggiungono – che a vincere siano stati prodotti cinematografici con forti contenuti sociali e attuali come Ciurè, che parla di diritti LGBTQ+”.

La manifestazione è stata presentata da Sabina Braschi con il supporto del critico cinematografico Davide Stanzione, presidente della Giuria esaminatrice dei film in gara. Validi gli interventi sul red carpet della modella Giordana Pieri che ha accolto i vip in zona ‘wall’.

Questi i film vincitori per categoria: Miglior Lungometraggio, “Ciurè”, Miglior Cortometraggio “Shadow Puppets”, Miglior Documentario “Io ci provo”; Trinacria Award al film “Ri-Scossa”, Premio Città di Trapani a “Nu Uwa”, Fame di Film a “Story of a lunch break”. I vincitori hanno ricevuto in Premio un “Cristallo di sale” realizzato da Sosalt.

Ad alternarsi sul palco in 4 giorni sono stati: Simona Malato, Paolo Briguglia, Maurizio Bologna, Claudia Gusmano, Dario Aita, Vincenzo Pirrotta, Rosaria Lisma, Filippo Luna, Lucia Sardo, il cantautore e autore Kaballà, il conduttore Diego “Zoro” Bianchi. Presenti anche Anita Pomario e Fabio Orso; in collegamento sono intervenuti Fabrizio Ferracane e Stefano Fresi. Hanno portato il loro saluto al TFF con un video-messaggio, Ficarra & Picone.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
L’iniziativa è frutto della preoccupante carenza idrica che sta colpendo la Sicilia
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"
L’evento sarà un'occasione significativa per esplorare approfonditamente gli aspetti naturalistici e culturali dei paesaggi delle due isole vulcaniche
La selezione, rispondendo in primis al principio di sostenibilità, ha elaborato un cartellone che prenderà il via a metà luglio e durerà tutta l’estate
Nell'occasione si presenta il libro “Pietro il pescatore pastore” di don Fabio Pizzitola