Si amplia il progetto “Città dei venti e dei mulini a vento”

Aderisce anche il Comune di Petrosino

“Il vento che tanto accompagna la nostra quotidianità può diventare anche elemento di attrazione turistica, fattore di promozione del territorio”. Lo dichiara il Sindaco di Petrosino, Giacomo Anastasi, motivando la scelta della Giunta Municipale di concedere il gratuito patrocinio al progetto “Città dei venti e dei mulini a vento”, con delibera numero 15 del 27 gennaio 2023.

Dopo il Comune di Marsala, anche quello di Petrosino aderisce dunque all’ambizioso progetto ideato dall’Asd Città dei Venti – presieduta da Maurizio Pantaleo – che ambisce a creare una rete sinergica tra le città, italiane e non, in cui la risorsa vento favorisce l’esercizio di sport outdoor come la vela e il kitesurf, al fine di creare itinerari turistici ad hoc, collaborazioni e gemellaggi.

“Il nostro progetto – racconta Maurizio Pantaleo – comincia a prendere forma e sostanza. Petrosino è il secondo Comune dopo quello di Marsala che vi aderisce. Attendiamo risposte anche dalle città di Castelvetrano, Mazara del Vallo e Castellammare del Golfo, e ci stiamo attivando per avere l’adesione anche da comuni fuori dalla Sicilia, come quello di Torbole sul Garda”.

L’idea è quella di creare sviluppo attraverso la promozione di un turismo sportivo che non conosce stagioni, e che solo nella Riserva naturale dello Stagnone di Marsala attira ogni anno turisti da tutto il mondo.

“Siamo consapevoli di pensare in grande – dice ancora Pantaleo – ma crediamo che ci siano tutti i presupposti per fare rete e promuovere territori che sono anche privilegiati spot per gli sport all’aria aperta, e a cui si affezionano sempre più cittadini e turisti”.

Nella proposta progettuale si legge per esempio del Premio Città dei Venti, del Festival dei Mulini a Vento, di fiere nazionali ed internazionali ad hoc, anche per promuovere stili di vita sani e votati alla sostenibilità, di una conferenza annuale in una città tra quelle che entreranno a far parte del network.

“Un progetto come questo – commenta ancora il Sindaco di Petrosino – può essere soprattutto occasione di incontro tra realtà diverse, ma simili, tutte comunque accomunate da un’idea di sviluppo che non consuma il territorio, che non ferisce i paesaggi, ma li pensa come parte integrante di un’accoglienza turistica sostenibile. Petrosino aderisce con entusiasmo e si propone come un anello di questa rete che spero possa essere ampia e rappresentare realtà anche diverse e geograficamente distanti».

Anche i privati possono aderire al progetto: http://www.cittadeiventi.com/.

Prosegue a Paceco la rassegna estiva “A Macaràro” [AUDIO]

Ne parliamo con Giovanna Scarcella, la curatrice dell'evento
Sul posto Forestale, Vigili del fuoco, elicotteri e Canadair
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Intervista a Paolo Salerno, l'organizzatore della rassegna che da 16 anni propone i gusti dal mondo
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica
L'artista di Brolo ha incantato il pubblico con un mix di suoni, spaziando dal jazz al folk