Selinunte, torna il premio letterario internazionale dedicato agli studiosi del territorio

Il concorso è aperto a tutti gli autori italiani e stranieri, che potranno inviare i loro elaborati entro il 15 gennaio 2024

È partita la seconda edizione del “Premio Letterario Internazionale Selinunte”, il concorso letterario che vuole valorizzare il territorio selinuntino e rendere omaggio a illustri studiosi che si sono distinti nell’ambito letterario e archeologico. Il premio, organizzato dall’associazione culturale “Selinunte”, prevede cinque sezioni, ognuna dedicata a una personalità legata a Selinunte.

La sezione di poesia è intitolata a Rosario Di Bella, poeta e scrittore trapanese, autore di numerose raccolte poetiche e di saggi sulla cultura siciliana. La sezione di narrativa è dedicata a Gianni Diecidue, giornalista e scrittore palermitano, fondatore della rivista “Sicilia” e autore di romanzi e racconti ambientati nella sua terra. La sezione di teatro è dedicata a Paola Grassa, attrice e regista trapanese, protagonista di spettacoli teatrali e cinematografici di successo. La sezione di saggistica archeologica è dedicata a Sebastiano e Vincenzo Tusa, padre e figlio, entrambi archeologi di fama internazionale, che hanno dedicato la loro vita allo studio e alla valorizzazione del patrimonio storico e artistico di Selinunte. Infine, la sezione “KOUROI” è destinata agli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado, con l’obiettivo di incentivare la pratica della scrittura creativa tra i giovani.

Il concorso è aperto a tutti gli autori italiani e stranieri, che potranno inviare i loro elaborati entro il 15 gennaio 2024, seguendo le modalità previste nel regolamento, che può essere richiesto via email all’indirizzo: premiointernazionaleselinunte@gmail.com. Per ogni ulteriore informazione, gli interessati possono contattare i seguenti numeri telefonici: 329 617 1247, 388 144 5679, 3493792187.

I vincitori delle varie sezioni saranno premiati con una targa e una pubblicazione dei loro lavori. La cerimonia di premiazione si terrà nel mese di maggio 2024 presso il Parco Archeologico di Selinunte, in occasione della manifestazione “Selinunte in Festa”, che vedrà la partecipazione di ospiti illustri del mondo della cultura e dello spettacolo.

Il “Premio Letterario Internazionale Selinunte” si propone di essere un’occasione di confronto e di crescita culturale, oltre che un omaggio a Selinunte, una delle più importanti città dell’antica Grecia, che conserva ancora oggi testimonianze uniche della sua storia e della sua bellezza.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
L’iniziativa è frutto della preoccupante carenza idrica che sta colpendo la Sicilia
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"
L’evento sarà un'occasione significativa per esplorare approfonditamente gli aspetti naturalistici e culturali dei paesaggi delle due isole vulcaniche
La selezione, rispondendo in primis al principio di sostenibilità, ha elaborato un cartellone che prenderà il via a metà luglio e durerà tutta l’estate
Nell'occasione si presenta il libro “Pietro il pescatore pastore” di don Fabio Pizzitola