lunedì, Marzo 4, 2024

Segesta Teatro Festival, dal 28 luglio un mese di spettacoli

In attesa di svelare l’intera programmazione, il Segesta Teatro Festival, promosso dal Parco Archeologico di Segesta, annuncia intanto i primi due progetti che aprono e chiudono il ciclo di appuntamenti

Dopo il successo della prima edizione, torna il Segesta Teatro Festival, sotto la direzione artistica di Claudio Collovà, che quest’anno si svolgerà dal 28 luglio al 27 agosto, nello straordinario scenario del Parco Archeologico di Segesta diretto da Luigi Biondo.

Un mese denso di programmazione artistica contemporanea, fra teatro, danza, musica, spettacoli all’alba e osservazioni astronomiche nel cuore della notte, per immergersi in una natura di emozionante bellezza che avvolge il Teatro Antico e il Tempio, che ospiteranno le creazioni di una molteplicità di artisti di rilevanza nazionale e internazionale, pronti a condividere il loro sguardo con il pubblico del festival, a farsi comunità.

In attesa di svelare l’intera programmazione, il Segesta Teatro Festival, promosso dal Parco Archeologico di Segesta, annuncia intanto i primi due progetti che aprono e chiudono il ciclo di appuntamenti e che vedono come protagoniste due artiste donne di indiscussa fama internazionale: la cantautrice, compositrice e pianista Alice e l’attrice, regista e poetessa Sonia Bergamasco.

Il 28 luglio Alice presenta a Segesta una nuova tappa del tour dell’ultimo album “Eri con me. Alice canta Battiato”, che segna il più recente capitolo del suo pluridecennale sodalizio con l’indimenticabile Maestro che ha rivoluzionato la canzone d’autore italiana, e non solo. Ancora una volta, dunque, la personalità vocale unica di Alice si fa strumento della musica di Franco Battiato, insieme a Carlo Guaitoli, pianista e direttore d’orchestra, già speciale collaboratore di Battiato stesso per oltre vent’anni – con alcune novità sia nella scaletta che nella formazione, arricchita dal violoncello di Chiara Trentin.

Il 25 e 26 agosto, Sonia Bergamasco, diretta da uno dei protagonisti più radicali della scena performativa europea degli ultimi 40 anni, l’artista visivo, regista e autore fiammingo Jan Fabre, interpreterà la profetessa figlia del Re di Troia in Cassandra Resurrexit, su un testo poetico e potente dello scrittore, drammaturgo e regista Ruggero Cappuccio. Il lavoro ruota intorno alla resurrezione di un messia femminile che mette l’umanità di fronte alla propria tragedia: l’incomprensibile talento per l’auto-inganno, una sorta di desiderio inconscio che ci condanna all’inazione di fronte a un destino già segnato da catastrofi climatiche e stravolgimenti sociali. Un atto d’accusa che si articola in cinque movimenti: Nebbia, Vento, Fuoco e Fumo, Vapore, Pioggia.

A breve, per questi due spettacoli, partiranno le prevendite sul circuito Vivaticket. Nelle prossime settimane, il Segesta Teatro Festival annuncerà tutti gli altri progetti in calendario per l’edizione 2023.

“Ancora una volta – sottolinea l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Francesco Scarpinato – Segesta si conferma come luogo ideale per performance artistiche di altissimo livello. Uno dei luoghi di cultura più suggestivi della Sicilia, capace di offrire, oltre all’area archeologica, un’attraente programmazione multidisciplinare fra teatro, danza e musica, che presenteremo alla stampa nelle prossime settimane”.

L’amatoriale che riempie i teatri, Ariston sold-out a Trapani con 50&più [AUDIO]

"Ignazio e Franca Florio, storia di una illusione", ne abbiamo parlato con Cinzia Saura
Decisiva la difesa dei granata: partita combattuta con Piacenza che vende cara la pelle
L'assessore regionale Turano: «Combattiamo la dispersione con l'offerta culturale»

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Si completa così l'ultimo step dettato dal protocollo d’intesa tra Assessorato regionale della Salute e sindacati
Si attende adesso il parere dei Revisori per l'approvazione in Consiglio Comunale
Di Dia e Falco: “Chiederemo incontro al nuovo commissario per l’emergenza siccità Cartabellotta”
Dal prossimo 6 marzo in via Vittorio Alfieri, 9 il primo mercoledì di ogni mese dalle 16 alle 18