San Vito Lo Capo, la DIA sottopone ad amministrazione giudiziaria impresa di calcestruzzo [VIDEO]

Raccolti elementi che dimostrerebbero infiltrazioni e condizionamenti da parte di Cosa nostra

Eseguito dagli uomini della Direzione Investigativa Antimafia di Trapani il hanno sottoposto ad amministrazione giudiziaria un’impresa di calcestruzzo a San Vito Lo Capo.

Il provvedimento – emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani su proposta congiunta del Procuratore della Repubblica di Palermo e del Direttore della DIA – è un istituto preventivo individuato per contrastare la criminalità organizzata, iconsentendo la bonifica dell’azienda e il suo recupero all’economia legale.

L’istruttoria è stata originata dall’attività informativa svolta dal Gruppo Interforze Antimafia istituito presso la Prefettura di Trapani che ha valorizzato l’insieme delle informazioni provenienti dal territorio e raccolte dagli uomini della Direzione Investigativa Antimafia e dalle altre Forze di polizia.

Nei confronti dell’impresa interessata, operante in uno dei settori definiti dal cosiddetto “Decreto liquidità” come tra quelli maggiormente esposti a rischio di infiltrazione mafiosa, sono stati individuati specifici e numerosi indizi, valutati dal Tribunale di Trapani come importanti elementi probatori tali da far ritenere che la società sia concretamente permeata da infiltrazioni e condizionamenti da parte di Cosa nostra.

Il Tribunale ha nominato un amministratore giudiziario che, per un periodo iniziale di 8 mesi, eserciterà tutti i poteri di controllo sull’attività dell’impresa con il fine di eliminare le contiguità e i condizionamenti mafiosi e scongiurare altre forme di controllo giudiziario, cioè giungere, nei caso più grave, alla confisca.

L’azienda, sita nelle vicinanze dell’abitato di San Vito Lo Capo, è costituita da un impianto di produzione di calcestruzzo con annesso un capannone, diversi automezzi e mezzi speciali di trasporto e impiego della malta e da una cava di approvvigionamento delle materie prime per un valore stimato prossimo al milione di euro. GUARDA IL VIDEO

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno
Dal 24 al 28 luglio in piazza ex Mercato del pesce
L'episodio è avvenuto lo scorso anno vicino al Canile comunale
Sabato sera si è svolto il quarto appuntamento della rassegna concertistica, arricchito da aneddoti e racconti che hanno reso l'esperienza ancora più coinvolgente e apprezzata dagli spettatori
Al suo interno il pubblico troverà tutto ciò che di più rappresentativo la nostra amata Sicilia, e non solo, ha da offrire

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile, sulle prove attraverso le quali ragazze e ragazzi divengono adulti
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano