Safina (PD): “A chi interessa il Museo Pepoli di Trapani? Alla Regione Siciliana di certo no!”

L'onorevole Safina, nell'interrogazione parlamentare, sottolinea l'importanza che riveste il Museo non solo per il territorio di Trapani ma per tutta la Sicilia

L’onorevole Dario Safina, deputato regionale del PD all’Assemblea Regionale Siciliana, nei giorni scorsi è stato in visita al Museo Regionale “Conte Agostino Pepoli” di Trapani, per verificare lo stato in cui versa la struttura sia dal punto di vista strutturale che, purtroppo, da quello organizzativo. Una visita istituzionale che si è resa necessaria alla luce del provvedimento di chiusura domenicale del Museo, a causa dello stato di agitazione del personale.

“Una chiusura – afferma il deputato regionale – che era nell’aria a fronte della grave carenza di organico che attanaglia il Museo Pepoli da troppo tempo e che è stata aggravata dalla mancata riqualificazione dei dipendenti attualmente in forza. Una situazione inqualificabile che ha visto il Museo Pepoli aperto al pubblico “a singhiozzo” nel corso della stagione estiva”.

L’onorevole Safina, nell’interrogazione parlamentare sottoposta al Presidente della Regione, all’assessore regionale dei beni culturali e dell’identità siciliana, nonché all’assessore regionale al Turismo, sottolinea l’importanza che riveste il Museo non solo per il territorio di Trapani ma per tutta la Sicilia: “Il Museo Agostino Pepoli è uno dei più importanti della Sicilia, ospitante alcune fra le più importanti collezioni di arti decorative, sculture, dipinti, reperti archeologici e cimeli storici della città di Trapani – come il vessillo issato su una delle navi con le quali Garibaldi approdò in Sicilia e una delle ultime ghigliottine con tanto di patibolo esistenti in Sicilia”.

Il Museo, da svariati anni, è entrato a far parte del panorama internazionale della città di Trapani ed è inserito all’interno di programmi e tour culturali quale sito di elevato interesse turistico.

“La Regione Siciliana – incalza l’onorevole Safina – in attuazione dell’articolo 3 L. R. 10 del 15 settembre 2005, ha approvato il Programma triennale di sviluppo turistico regionale 2022/2023 individuando ‘le azioni di incentivazione per le infrastrutture e per le opere di valorizzazione turistica nel territorio, delineando il piano di promozione e di commercializzazione dell’offerta turistica, degli eventi delle manifestazioni di richiamo turistico, identificando i progetti elaborati dai distretti turistici e determinando criteri di verifica dei risultati della programmazione”.

“Belle parole alle quali, però, non si fanno seguire i fatti concreti”, conclude Safina.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Disposta una seria di servizi straordinari delle Forze dell'ordine e altri Enti
Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify