Rissa nel centro storico di Trapani, disposto il Daspo per tre giovani

Si erano resi protagonisti di una rissa la notte della processione dei Misteri

Tre Daspo “Willy” – provvedimento previsto dalla normativa in materia di prevenzione di disordini in prossimità di esercizi pubblici e di intrattenimento – sono stati disposti dal questore di Trapani a carico di tre giovani trapanesi, un 28 enne e due 16enni, che, nella notte dello scorso 16 aprile – durante lo svolgimento della Processione dei Misteri – si sono resi autori di una rissa aggravata in concorso tra loro nel centro storico di Trapani.

A seguito di diverse segnalazioni, i poliziotti della Volante erano intervenuti nei pressi del luogo della rissa e avevano notato i tre soggetti che – alla loro vista – avevano tentato invano di dileguarsi confondendosi tra al folla ma erano stati inseguiti e fermati per poi essere accompagnati negli Uffici della Questura per la redazione degli atti a loro carico e la conseguenziale denuncia a piede libero alla locale Procura della Repubblica .
Con l’applicazione del Daspo, i tre non potranno accedere e stazionare in prossimità dei locali del centro storico di Trapani per un periodo di sei mesi (per i due minorenni) e di un anno (per il maggiorenne). Eventuali violazioni a tale divieto verranno sanzionate con la pena della reclusione da 6 mesi a 2 anni e con la multa da 8.000 a 2.000 euro.