Rissa ad Alcamo, i Carabinieri denunciano cinque persone

La violenta lite è nata a causa della fine del rapporto sentimentale tra due ragazzi

Cinque persone sono state denunciate ieri dai Carabinieri di Alcamo per rissa. Si tratta di tre donne – di 50, 44 e 20 anni – e due uomini di 28 e 20 anni, tutti alcamesi.

I militari dell’Arma sono intervenuti in una via cittadina dove era stata segnalata la situazione e si sono frapposti fisicamente tra i protagonisti della violenta lite per separarli.
Dopo aver riportato la calma, hanno appurato che la rissa era stata scatenata da un diverbio connesso alla fine del rapporto sentimentale tra la coppia di 20enni, in cui si erano intromessi i rispettivi familiari.

Nella circostanza, alcuni partecipanti hanno riportato lievi lesioni per cui hanno fatto ricorso alle cure dei sanitari del locale Pronto Soccorso.

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Uno strumento per avvicinare il pubblico, specie quello giovanile, alla conoscenza del Museo
La società del presidente Valerio Antonini completerà l'impianto per renderlo fruibile
Tre giorni all'insegna della cultura del mar, della musica e della gastronomia
A Trapani confermato il già commissario straordinario Ferdinando Croce

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il duo, formato da Michele Simonte e Pietro Rizzo vanta collaborazioni con Djs nazionali e internazionali, recentemente con gli italiani più conosciuti al mondo i Meduza
La sindaca Daniela Toscano ribatte alle affermazioni del consigliere comunale Vincenzo Maltese
Lo scopo della promozione è raccogliere nuovi sguardi e riflessioni sulla vasta gamma di identità differenti e di possibili modi in cui le persone possono legittimamente esprimere il proprio genere
Si tratta di un servizio organizzato dal comitato locale della Croce Rossa per le persone che vorranno assistere alla processione del 21 giugno in Piazza Castello