Rinnovato il direttivo del “Comitato centro storico Trapani”

Nuove nomine e adesioni e un progetto di dialogo con le Pubbliche amministrazioni

Nuove nomine e adesioni e un progetto integrato di dialogo con le Pubbliche amministrazioni per rilanciare il centro storico. I temi caldi: viabilità, movida e, soprattutto, sicurezza.

Queste le ultime novità all’interno del “Comitato centro storico” di Trapani, l’associazione spontanea di cittadini residenti, proprietari di immobili e strutture ricettive e piccoli esercenti, fondato oltre dieci anni fa per tutelare gli interessi dei cittadini e per promuovere una maggiore valorizzazione del centro storico.

I soci fondatori si sono riuniti, insieme ad altri 35 aderenti, per eleggere il nuovo presidente e il nuovo Comitato direttivo e ratificare le nuove cariche che vanno a sostituire quelle precedenti registrate nell’Atto costitutivo e nello Statuto dell’associazione risalenti al 2013.

“Siamo attivi da oltre 10 anni con l’obiettivo di tutelare gli interessi e la qualità della vita di chi vive in questa zona di Trapani. Tante le problematiche della nostra area: dalla convivenza tra residenti e locali notturni, alla ZTL, fino ai parcheggi, la viabilità, la sicurezza delle vie del centro e il sistema di videosorveglianza, ma anche la fruibilità delle zone pedonali, come per esempio corso Vittorio Emanuele, via Torrearsa, via Garibaldi. Oltre a inseguire rimedi per i problemi attuali, vogliamo però anche guardare avanti. Cosa vogliamo per il centro storico? Quali le potenzialità e le prospettive di questa zona della città? In questa progettualità vogliamo essere parte in causa e poter dire la nostra”, spiega il neo-presidente e cofondatore del Comitato Alberto Catania, sottolineando come una delle priorità dei cittadini residenti sia sicuramente la regolamentazione “seria e sostenibile” delle attività economico-ricreative che si svolgono nelle vie del centro.

L’obiettivo, dunque, è diventare punto di riferimento per un dialogo attivo tra Amministrazione e cittadinanza nell’interesse di tutti e, soprattutto, nel segno della legalità, non lasciando spazio per zone grigie o iniziative non regolamentate.

“Molti residenti del centro storico hanno trovato nel rinnovo delle cariche del Comitato un’occasione per ritrovarsi e poter condividere insieme i problemi comuni di chi abita nella parte antica della città: organizzeremo a breve altri incontri per accogliere tutti coloro che non ci hanno potuto raggiungere nella scorsa assemblea. Inoltre, come Consiglio direttivo, siamo aperti a tutte le collaborazioni che la nuova Amministrazione ci proporrà e pronti a segnalare alla stessa le urgenze di chi abita in centro storico”, conclude il segretario del Comitato Mauro Titone.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno
Dal 24 al 28 luglio in piazza ex Mercato del pesce
Sabato sera si è svolto il quarto appuntamento della rassegna concertistica, arricchito da aneddoti e racconti che hanno reso l'esperienza ancora più coinvolgente e apprezzata dagli spettatori
Al suo interno il pubblico troverà tutto ciò che di più rappresentativo la nostra amata Sicilia, e non solo, ha da offrire
Il Centro di Salute Mentale è una delle due strutture in Sicilia ad utilizzare il sistema Nesplora
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile, sulle prove attraverso le quali ragazze e ragazzi divengono adulti

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano