mercoledì, Febbraio 28, 2024

Rifiuti abbandonati a Pizzolungo, i Carabinieri denunciano un uomo

È il titolare di un panificio

I Carabinieri della Stazione di Erice hanno denunciato un uomo di 41 anni per abbandono di rifiuti. I militari dell’Arma, impegnati in un normale servizio perlustrativo, nel transitare per le vie della frazione di Pizzolungo, hanno notato un cumulo di rifiuti che ostruiva il passaggio e hanno deciso di approfondire il controllo tra i rifiuti di vario genere, tra cui sfabbricidi, vestiti, giochi per bambini, tapparelle in plastica.

L’attenzione dei Carabinieri si è focalizzata su due particolari: la maggior parte del materiale era contenuta in sacchi per farina da 30 chili e tra i rifiuti era presente un documento scolastico intestato ad una persona. Gli accertamenti conseguenti hanno consentito ai militari di individuare il titolare di un panificio che è stato, così, denunciato.

Baroni Birra vince il premio “Birrificio Artigianale d’Italia” [AUDIO]

La Baroni Birra di Dattilo vince il Sicily ed Italy Food Awards. Ne parliamo con Luigi Di Via
"Esperienza positiva, contento di avere avuto l'opportunità di rappresentare la mia gente" ha dichiarato l'ala granata
Un violento nubifragio si è abbattuto sulla cittadina
Con le donne migranti del centro SAI e l'associazione Il Mulino
Si tratta di sistemi di ancoraggio e relitti potenzialmente pericolosi per ecosistema e bagnanti

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Per verificare eventuale presenza di glifosato, pesticidi e altre sostanze nocive oltre i limiti di legge
La Baroni Birra di Dattilo vince il Sicily ed Italy Food Awards. Ne parliamo con Luigi Di Via
L'iniziativa è organizzata insieme con Opificio Territoriale
Il finanziamento per questo progetto, del valore di 17,8 milioni di euro, sarà fornito attraverso il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza
Arriva l'ok anche per il Documento Unico di Programmazione 2024/2026