René De Picciotto: Banca d’Italia e Trapani Calcio cantieri aperti [AUDIO]

Tantissimi sono i temi trattati dal finanziere: l'acquisizione dello storico palazzo in piazza Scarlatti e la sua discesa in campo nel mondo del calcio

Tutto sembra indirizzarsi verso la discesa ufficiale di René De Picciotto a Trapani. Questo emerge da una intervista esclusiva di TrapaniSì all’imprenditore e finanziere di origini italiane, nato al Cairo.

Clicca play per ascoltarlo:

Tantissimi sono i temi trattati dal finanziere: con la Banca d’Italia c’è l’accordo per la cessione del palazzo che dovrebbe diventare un albergo con ristorante. Ora si attende che la burocrazia faccia il suo corso: infatti, per ultimare la trattativa, manca che Comune di Trapani e Soprintendenza dei Beni Culturali diano l’ok per il cambiamento della destinazione d’uso dell’immobile ma non solo.

Per quanto riguarda il calcio, invece, è definitivamente naufragata la trattativa per l’acquisto del Dattilo e De Picciotto rimane alla finestra in attesa che il Comune di Trapani faccia un bando per una nuova società che dovrà rappresentare i colori cittadini.