Reingresso illegale nel territorio nazionale, i Carabinieri arrestano due giovani

Erano sbarcati nei giorni scorsi a Pantelleria

I Carabinieri di Castelvetrano hanno arrestato due uomini di nazionalità tunisina per reingresso illegale sul territorio nazionale.

I due, sbarcati pochi giorni addietro sull’isola di Pantelleria, si trovavano presso il Centro di Permanenza per rimpatri di contrada Milo a Trapani.

Uno dei due, di 18 anni, era già stato raggiunto da un decreto di espulsione emesso dal prefetto di Trapani nell’ottobre 2020 mentre il suo connazionale, di 24 anni, è risultato già destinatario di un decreto di espulsione emesso dal prefetto di Ragusa nel 2018.

Gli arrestati al termine delle formalità di rito, sono rimasti presso il CPR in attesa del provvedimento di espulsione.

Fileccia v/s Barbara, polemica a suon di “Pop Fest” [AUDIO e VIDEO]

Barbara "In estate tornerà la ruota panoramica", Fileccia "Se è così, la prossima festa di capodanno la organizzo io!"
Gli studenti di alcune scuole primarie parteciperanno ad una visita teatralizzata
Dopo la notifica della misura della custodia cautelare in carcere aveva accusato un malore
Comprando il pacchetto doppio verrà omaggiata una t-shirt speciale
Dal 4 maggio a Palazzo Florio, sede della Biblioteca comunale
Il documentario mostra il filo che lega l'industria della carne, le lobby e il potere politico in Europa

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Curata dall’associazione “Plastic free”: domani raduno alle 10.30 in piazzale Stenditoio
Ha lo scopo di far incontrare e interagire operatori del settore turistico locale
L’iniziativa mira a rendere accessibile il patrimonio artistico e archeologico a tutti i cittadini