Reingresso illegale nel territorio italiano, la Polizia arresta sette migranti

Si tratta di cittadini tunisini che erano stati già espulsi dall'Italia

Sette migranti, tutti di nazionalità tunisina, che erano stati espulsi in precedenza dal territorio nazionale ed avevano tentato di rientrare clandestinamente in Italia, sono stati arrestati dalla Polizia.

Gli uomini, che erano a bordo di piccoli natanti soccorsi dalla Guardia Costiera, a largo delle coste della provincia di Trapani, in altre occasioni avevano fornito generalità diverse per nascondere la loro reale identità e sottrarsi all’arresto.

Al termine del lavoro effettuato in equipe dagli uomini della Polizia scientifica, dell’Ufficio Immigrazione e della Squadra Mobile della Questura di Trapani sono scattati gli arresti. Tra i sette arrestati figurano anche tre destinatari di provvedimenti di cattura emessi dall’Autorità Giudiziaria di varie province italiane, per reati che vanno dal furto, allo spaccio di stupefacenti fino all’associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.