lunedì, Marzo 4, 2024

Reingresso illegale in Italia, la Polizia arresta quattro uomini

Sono stati individuati nonostante altre occasioni avessero fornito false identità

Quattro uomini, tutti di nazionalità tunisina e con diversi precedenti a carico per vari reati, sono stati arrestati dalla Polizia di Trapani per reingresso illegale nel territorio italiano.

I quattro erano stati già espulsi ma hanno tentato di tornare in Italia insieme ad altri migranti a bordo di piccoli natanti soccorsi dalla Guardia Costiera a largo delle coste del Trapanese.

I magrebini, che in altre occasioni avevano fornito diversi alias per nascondere la loro reale identità e sottrarsi all’arresto, sono stati identificati attraverso il lavoro d’equipe della Polizia Scientifica, dell’Ufficio Immigrazione e della Squadra Mobile della Questura di Trapani.
Al termine degli accertamenti per i quattro sono scattate le manette con l’accusa di violazione del divieto di reingresso sul territorio nazionale.

L’amatoriale che riempie i teatri, Ariston sold-out a Trapani con 50&più [AUDIO]

"Ignazio e Franca Florio, storia di una illusione", ne abbiamo parlato con Cinzia Saura
Decisiva la difesa dei granata: partita combattuta con Piacenza che vende cara la pelle
L'assessore regionale Turano: «Combattiamo la dispersione con l'offerta culturale»

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Si completa così l'ultimo step dettato dal protocollo d’intesa tra Assessorato regionale della Salute e sindacati
Si attende adesso il parere dei Revisori per l'approvazione in Consiglio Comunale
Di Dia e Falco: “Chiederemo incontro al nuovo commissario per l’emergenza siccità Cartabellotta”
Dal prossimo 6 marzo in via Vittorio Alfieri, 9 il primo mercoledì di ogni mese dalle 16 alle 18