Regionali, Domenico Venuti presenta ricorso contro l’elezione di Dario Safina

Per il sindaco di Salemi e candidato all'ARS ci sarebbero due problemi. Safina risponde: "Sereno, andiamo avanti"

Adesso non ci sono più dubbi: Domenico Venuti ha presentato ricorso contro l’elezione all’ARS del suo collega di partito Dario Safina. Due le motivazioni che hanno spinto l’attuale sindaco di Salemi a presentare ricorso. Il primo riguarda il suo ruolo all’interno del Comune di Trapani. Safina si era dimesso da assessore ma ha continuato a essere consulente del sindaco, anche se a titolo gratuito, fino alle elezioni. Il secondo, invece, riguarda la sfera privata. Per Venuti, Safina doveva dimettersi anche dal ruolo di presidente del Circolo Tennis di Trapani, Circolo che in più occasioni ha ricevuto finanziamenti regionali.

“L’iniziativa che ho intrapreso attraverso i miei legali non fa parte di alcuna strategia di rivalsa politica: si tratta di una vicenda che attiene esclusivamente alla sfera dell’esercizio del diritto” afferma il segretario del Partito Democratico Domenico Venuti.

“Il lavoro fatto da tutto il Pd trapanese in occasione delle elezioni regionali è stato straordinario, e per questo ho ringraziato e continuerò a ringraziare tutte le componenti del partito, ma la possibilità di verifica di uno status rispetto ai principi sanciti dalla legge è garantita dal nostro ordinamento ed è soltanto ai giudici che spetta questo giudizio. Ci sarà un confronto sereno tra le parti nelle sedi competenti e si accetterà con serenità l’esito finale”.

Domenico Venuti, candidato del Pd alle ultime elezioni regionali nel collegio di Trapani, ha quindi spiegato più dettagliatamente le motivazioni del suo ricorso sui possibili motivi di ineleggibilità di Dario Safina all’Ars. “Quando ho valutato attentamente la possibilità di una verifica legale su quanto accaduto sapevo che avrei attirato su di me le critiche di tanti per via del mio ruolo di segretario provinciale del Pd, ma torno a sottolineare come la vicenda non sia politica ma riguardi esclusivamente la materia elettorale – prosegue Venuti -. Mi chiedo quindi se non sia legittimo, in uno stato di diritto, per un candidato una normale verifica sulla regolarità di quanto accaduto rispetto alla legge. Si tratta di passaggi già accaduti in passato e che nulla hanno a che vedere con gli equilibri interni al Pd. Attenderò con la massima serenità che la magistratura svolga le sue valutazioni e nel frattempo continuerò a lavorare per il partito che mi è stato affidato in provincia di Trapani”.

La replica del neo deputato Safina non si è fatta attendere. In un post sul suo profilo Facebook ufficiale, Safina afferma: “In merito alla notizia diffusa dagli organi di stampa, per il momento posso dire solo che continuerò a lavorare, da Deputato Regionale, con serietà e serenità per il territorio. Ringrazio tutti quanti mi hanno voluto dare sostegno e solidarietà. Andiamo avanti”.

Insomma, bentornata politica…

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
È indiziato di appartenere a Cosa nostra e in affari anche con la famiglia mafiosa di Castelvetrano
Il martedì dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 15 alle 17
Sul posto Vigili del fuoco, Protezione civile comunale e Forestale
L'Assessorato dei Beni culturali della Regione Siciliana cofinanzia la produzione
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Questa domenica va in scena la compagnia "Piccolo Teatro" di Alcamo con "Tintu... cu è ca ci ncagghia"
Grazie ai volontari, fino a settembre, dalle 18.30 alle 23.30
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo
Le selezioni si svolgeranno martedì 18 giugno, dalle 15 alle 18.30

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione