Referendum del 12 giugno, il Comune di Trapani pubblica avviso per disponibilità scrutatori

In occasione della votazione sui referendum abrogativi ex art. 75 della Costituzione del prossimo 12 giugnoil Comune di Trapani ha pubblicate un Avviso per coloro che fossero interessati a svolgere l’incarico di scrutatore.

La dichiarazione di disponibilità alla nomina può essere presentata fino a martedì prossimo 17 maggio. Possono dichiarare la propria disponibilità i cittadini chesiano iscritti all’Albo delle persone idonee alle funzioni di scrutatore di seggio elettorale e siano disoccupati/inoccupati

La dichiarazione, redatta secondo il modello scaricabile dal sito web del Comune, dovrà pervenire o mediante presentazione diretta all’ufficio Protocollo del Comune di Trapani, sito in Piazza Municipio n.l, negli orari di apertura al pubblico (tutti i giorni da lunedì a venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,30, ed il lunedì e giovedì anche nelle ore pomeridiane dalle ore 15,00 alle ore 17,00); oppure via mail agli [email protected], allegando la scansione del modulo di domanda, debitamente compilato e sottoscritto dal candidato con firma autografa, e la scansione di un documento di riconoscimento valido; oppure, sempre via mail, a [email protected],
allegando la scansione del modulo di domanda, debitamente compilato e sottoscritto dal candidato.

Tra il 25° ed il 20° giorno antecedente la data della consultazione, la Commissione Elettorale si riunirà in pubblica adunanza, preannunciata con apposito manifesto dove verrà indicato il luogo e la data del sorteggio si procederà alla nomina degli scrutatori che saranno stati sorteggiati fra coloro che, iscritti all’Albo ed in possesso dei requisiti, avranno fatto pervenire dichiarazione di disponibilità entro i termini su indicati.
A seguito del sorteggio, sul sito istituzionale del Comune www.comune.trapani.it sarà pubblicato l’elenco dei nominati che dovranno provvedere al ritiro della nomina.

Il mancato ritiro della nomina entro i termini sarà considerato quale rinuncia.
Un eventuale grave impedimento ad assolvere l’incarico, dovrà essere comunicato entro 48 ore dalla nomina, con le medesime modalità di presentazione della dichiarazione.