Reati in materia di rifiuti, i Carabinieri denunciano tre persone

Due uomini sorpresi a scaricare rifiuti a Misiliscemi, uno a trasportare materiali di scarto a Castelvetrano

Sono state tre le persone denunciate, a vario titolo, dai Carabinieri all’Autorità giudiziaria per le ipotesi di reato di trasporto rifiuti speciali senza autorizzazione, attività di gestione rifiuti non autorizzata e violazione di sigilli.

In particolare, i militari della Stazione di Paceco, nel transitare in località Verderame di Misiliscemi, hanno notato la presenza di due uomini, di 38 e 39 anni che stavano a scaricando da un furgone una notevole quantità di rifiuti costituiti da materiale ferroso, cartaceo e tessile. Ai due è stata contestata anche la violazione dei sigilli perché il terreno sul quale si trovavano era stato in precedenza sottoposto a sequestro per analoghi episodi. Nella circostanza sono stati sequestrati sia i rifiuti sia il veicolo utilizzato per il loro trasporto.

A Castelvetrano, i militari della Sezione Radiomobile hanno fermato ad un posto di controllo un uomo di 48 anni sorpreso alla guida di una moto Ape. Nel cassone molti rifiuti speciali, non pericolosi, costituiti da vari materiali in plastica e legno. Al termine degli accertamenti è emerso che l’uomo non era in possesso di alcuna autorizzazione per il loro trasporto. Anche in questo caso, oltre alla denuncia, i Carabinieri hanno sequestrato veicolo e rifiuti.