Prefettura Trapani, sottoscritto protocollo di legalità per i lavori di ripristino della Palermo-Trapani via Milo

Oggi la firma in Prefettura. Il Protocollo di legalità è finalizzato a prevenire e contrastare il rischio di infiltrazioni della criminalità organizzata

Questa mattina, alle ore 10.00, nella sede del Palazzo del Governo sarà sottoscritto dalla prefetta, Filippina Cocuzza, dal Referente della Società Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. e dal Commissario straordinario Filippo Angelo Antonio Palazzo, alla presenza dei vertici delle Forze dell’Ordine, il Protocollo di legalità finalizzato al monitoraggio dei lavori per la realizzazione del ripristino della linea Ferroviaria Palermo-Trapani via Milo – (Ripristino della tratta Alcamo diramazione) di imminente realizzazione.

L’opera è ricompresa nel programma di interventi infrastrutturali in ambito portuale sinergici e complementari al Pnrr. Lo strumento pattizio è finalizzato a prevenire e contrastare il rischio di infiltrazioni della criminalità organizzata nel corso della realizzazione dell’opera nonché per verificare la sicurezza e la regolarità sui luoghi di lavoro di questo importante intervento infrastrutturale.

Il Protocollo di legalità, infatti, è lo strumento attraverso cui l’azione amministrativa di prevenzione si manifesta in modo pieno ed efficace.
Le clausole contenute negli accordi di legalità svolgono pertanto una funzione di supplenza in aree contrattuali non sempre presidiate da controlli antimafia c.d. classici.
Il Protocollo sarà sottoscritto anche dall’Ispettorato territoriale del Lavoro e dalle OO.SS. di categoria maggiormente rappresentative che saranno anche componenti dell’apposito Tavolo di monitoraggio dei flussi di manodopera, coordinato da questa Prefettura.

L’importanza delle previsioni e degli impegni previsti nel documento rafforzano l’azione di prevenzione contro i tentativi di indebita interferenza e di infiltrazione mafiosa, anche a garanzia delle stesse imprese e della loro sana operatività. L’obiettivo, quindi, è quello di evitare interferenze nell’economia legale e garantire che l’esecuzione delle opere si svolga sempre sotto l’egida di stringenti controlli pena la risoluzione dei contratti.

La volontà dei firmatari del Protocollo è quella di assicurare la realizzazione del preminente interesse pubblico alla legalità ed alla trasparenza in relazione alla realizzazione delle opere sopra richiamate, comprese le procedura ablative, esercitando appieno i poteri di monitoraggio e vigilanza attribuiti dalla legge, anche ai fini di prevenzione, controllo e contrasto di tentativi di infiltrazione mafiosa.

Nell’intento di garantire più elevati livelli di prevenzione antimafia nell’esecuzione delle opere, il regime delle informazioni antimafia di cui all’art.91 del Codice antimafia sarà esteso a tutti i soggetti appartenenti alla “filiera delle imprese” che parteciperanno alla realizzazione del progetto.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
La storica Biblioteca diventa interattiva e accessibile a tutti grazie all'introduzione di tecnologie digitali all'avanguardia
"Un anno fa l'annuncio del ripristino delle risorse finanziarie e della necessità di avviare una nuova procedura di gara, ma nulla si è mosso"
Nella zona nord riguarda le utenze private mentre nella zona sud le utenze commerciali
Il militare si trovava, libero dal servizio, in un centro commerciale a Milazzo, nel Messinese
La cerimonia di professione solenne il 28 giugno alle 17 nella chiesa di Santa Maria di Gesù
Promosso dalla coop sociale Badia Grande in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Il 10 ottobre scorso il Consiglio comunale aveva deciso il conferimento accogliendo la proposta della Giunta
Presentato progetto per l'installazione di ulteriori telecamere per la sorveglianza del territorio
È la seconda unità del genere della Compagnia di navigazione
Sanzioni per un gruppo di turisti, un gestore di lido balneare e un noleggiatore di attrezzature da spiaggia