Processo “Scrigno”, chieste condanne per otto imputati

Tra gli accusati l'ex deputato regionale Paolo Ruggirello, l'ex consigliere provinciale Vito Mannina e l'ex consigliere comunale di Erice Alessandro Manuguerra

È stata l’udienza dedicata alla requisitoria del pm quella svoltasi stamane davanti al Tribunale di Trapani che vede alle battute finali il processo scaturito dall’operazione antimafia “Scrigno” condotta nel 2019 dai Carabinieri del Comando Provinciale di Trapani con il coordinamento della DDA di Palermo.

Otto gli imputati di questa tranche del procedimento che si svolge con il rito ordinario a Trapani: l’ex deputato regionale Paolo Ruggirello, l’ex consigliere provinciale Vito Mannina, l’ex consigliere comunale di Erice Alessandro Manuguerra, i pregiudicati Nino Buzzitta e Vito D’Angelo Giuseppa Grignani, Vito Gucciardi e Marcello Pollara.

Il pm ha chiesto la condanna per tutti: 20 anni di reclusione per Ruggirello, 21 per Buzzita, 20 anni e 6 mesi per D’Angelo, 17 anni per Gucciardi, 8 anni per Mannina e per Manuguerra, 3 anni per Pollara, 2 anni di reclusione per Grignani.
La sentenza è prevista per il prossimo 30 marzo mentre le prossime udienze saranno dedicate agli interventi dei difensori .

L’altro troncone del processo “Scrigno” si è, invece, già concluso, anche in secondo grado, per i 17 imputati che avevano scelto il rito abbreviato, svoltosi davanti al gip del Tribunale di Palermo. I giudici d’Appello hanno condannato a 12 anni di reclusione Carmelo Salerno (assolto in primo grado), aumentato le pene per Michele Martines – da 5 anni e 4 mesi a 13 anni e 4 mesi – Francesco Orlando – da 5 anni e 4 mesi a 12 anni e 8 mesi- per i fratelli Francesco e Pietro Virga, rispettivamente da 8 a 16 anni e 8 mesi di reclusione e da 8 anni a 19 anni e 4 mesi. Ridotte, invece, le condanne per Francesco Russo (da 4 anni ad 1 anno e 6 mesi) e per Jacob Stelica (da 4 anni ad 1 anno), entrambi hanno beneficiato della sospensione della pena.

Confermato, invece, il verdetto di primo grado per Vincenzo Ferrara (condannato a 3 anni e 4 mesi), Francesco Peralta (8 anni e 4 mesi), Giuseppe Piccione (8 anni), Pietro Cusenza (8 anni e 4 mesi), Mario Letizia (8 anni e 4 mesi), Leonardo Russo (3 anni), Michele Alcamo (3 anni) e Antonino D’Aguanno (3 anni e 4 mesi). Assolti Francesco Todaro e Tommasa Di Genova.

Emergenza idrica in Sicilia, Bica: “Dobbiamo coordinare gli sforzi” [AUDIO]

"Ripristinare pozzi nel Trapanese potrebbe aumentare la portata idrica fino a 150 litri al secondo"
Tre giornate, da oggi a domenica 14 aprile, per gli amanti del giardinaggio e del Verde
In considerazione della severa crisi idrica, dovuta alle condizioni climatiche
La refurtiva, per un valore di circa 5mila euro, è stata restituita
Pubblicato l'Avviso di "Project Financing" per l'ampliamento del 19° Padiglione
Per individuare le cause degli sversamenti a mare nella zona Baia dei Mulini
Effettuati 76 servizi straordinari tra centro storico di Trapani e aree ritenute “a rischio” di Alcamo, Castellammare del Golfo, Marsala, Mazara del Vallo e Salemi
Negli ospedali di Castelvetrano, Marsala e Trapani saranno allestiti punti informativi

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
A partire dalle 10:30 si terrà un momento di incontro con l’amministrazione e le famiglie riceveranno sia la pergamena ricordo che la chiave simbolo della Giornata della Gentilezza
"Ognuno di noi deve fare la propria parte per proteggere e preservare la bellezza e la salute del nostro territorio"
Si tratta di attività e iniziative di rilevanza regionale e d'interesse generale
Ad intervenire sui meccanismi di funzionamento l'orologiaio trapanese Danilo Gianformaggio
Attività in pista a partire dal giovedì con le prove libere