lunedì, Marzo 4, 2024

Processo Juventa a Trapani, la difesa della ong: “Testimoni inattendibili”

"Accuse dei testimoni costruite a tavolino e politicamente motivate"

«L’udienza preliminare [di venerdì scorso] dedicata all’esame dei testimoni d’accusa, ha contribuito a far emergere i secondi fini e la assoluta mancanza di credibilità dei testimoni su cui l’accusa ha costruito l’intero caso. Gli imputati sperano quindi che l’udienza segni l’inizio della fine del processo, poiché è chiaramente emerso che le accuse dei testimoni sono state costruite a tavolino e politicamente motivate». È quanto si legge in una nota della difesa della nave umanitaria Iuventa. L’indagine coinvolge 21 persone di Jugend rettet, Save the children e Medici senza frontiere con l’accusa di favoreggiamento di immigrazione illegale.

L’esistenza di «testimoni oculari affidabili e attendibili», sostiene la Ong, è sinora sempre stato considerato l’elemento distintivo e peculiare del caso Iuventa e la principale differenza rispetto alle decine di altri casi contro le Ong che si occupano di soccorso in mare, che non sono mai arrivati al processo o sono stati immediatamente archiviati.

«Tuttavia, – prosegue la nota – l’udienza ha gettato una luce molto diversa su tale approccio. I due testimoni chiave sono infatti stati sostanzialmente licenziati dalle forze di polizia a causa di una storia professionale segnata da bugie, frodi, diffamazione e negligenza. La Procura di Trapani era pienamente consapevole del loro torbido passato fin dall’inizio, ordinando persino di intercettarne i telefoni per verificarne le dichiarazioni. Il fatto che abbiano contattato Matteo Salvini e che abbiano scambiato con lui informazioni e materiale rivela le inclinazioni e le motivazioni politiche alla base delle loro accuse e testimonianze».

«L’esame incrociato dei testimoni dell’accusa, finalmente ordinato dall’autorità giudiziaria per verificare la loro credibilità – sottolinea l’avvocato Nicola Canestrini -, ha confermato l’assoluta mancanza di prove per i capi d’accusa. L’immediata chiusura del procedimento iniziato 8 anni fa è l’unica opzione accettabile in uno Stato di diritto».

L’amatoriale che riempie i teatri, Ariston sold-out a Trapani con 50&più [AUDIO]

"Ignazio e Franca Florio, storia di una illusione", ne abbiamo parlato con Cinzia Saura
Decisiva la difesa dei granata: partita combattuta con Piacenza che vende cara la pelle
L'assessore regionale Turano: «Combattiamo la dispersione con l'offerta culturale»

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Si completa così l'ultimo step dettato dal protocollo d’intesa tra Assessorato regionale della Salute e sindacati
Si attende adesso il parere dei Revisori per l'approvazione in Consiglio Comunale
Di Dia e Falco: “Chiederemo incontro al nuovo commissario per l’emergenza siccità Cartabellotta”
Dal prossimo 6 marzo in via Vittorio Alfieri, 9 il primo mercoledì di ogni mese dalle 16 alle 18