Processione dei Misteri a Trapani, l’impegno della Protezione civile

Impegnati 40 volontari e 60 operatori sanitari

Trapani si prepara a vivere l’evento religioso e turistico più importante e attrattivo dell’anno e lo fa anche dal punto di vista della sicurezza.

Ieri in città è giunto un Tir della Dipartimento della Protezione Civile regionale Sicilia che ha scaricato un numero considerevole di transenne.

Per la processione dei Misteri, una delle più lunghe manifestazioni religiose italiane – sia per numero di gruppi sia per la durata – saranno impegnati anche i volontari della Protezione civile, coordinati dai funzionari responsabili della sede di Trapani, che si occuperanno dell’assistenza alla popolazione.

Secondo quanto riferito dal dirigente responsabile, Antonio Parrinello, saranno circa 40 i volontari che Venerdì 29 marzo saranno dispiegati lungo il percorso mentre dieci si occuperanno della gestione delle transenne. Gli operatori sanitari impegnati saranno 60, 40 dei quali saranno presenti anche lungo il percorso, con il supporto delle ambulanze e del Posto Medico Avanzato.

“I Ragazzi del treno – la restituzione”, più di 600 studenti all’Ariston [AUDIO]

Dopo il viaggio dello scorso febbraio nei luoghi della Shoah, ne parliamo con Valentina Colli
A fronte delle maggiori spese si rischia un aumento di circa il 30% delle tariffe della Tari
La convenzione tra Comune e associazione sportiva ha durata decennale
È accaduto nelle prime ore della giornata di sabato scorso
Ciascuna zona sarà rifornita per più ore ma allungando l'intervallo di erogazione
Avrà il compito di definire un piano di azione per l’efficace attuazione dei programmi e degli interventi
Pietro Russo e Giulia D'Aguanno hanno vinto le maglie nelle rispettive categorie
Saranno 207 i giorni di lezione tranne che per la Scuola dell'infanzia che termina il 28 giugno

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
"Lo sversamento di acqua che l’invaso non può contenere per problemi di autorizzazioni è uno spreco di risorse"
La sfida risiede nel cambiamento climatico, non più un’emergenza periodica ma strutturale che si sta affrontando con investimenti nel breve e medio termine
Partita da archiviare in vista della sfida alla Fortitudo Bologna di domenica
Dal 24 al 28 aprile nell’area dei campetti sportivi di via Faro