Presentato il progetto della Film Commission West Sicily [VIDEO]

"Pronti ad accogliere produzioni cinematografiche internazionali"

Fare sistema per promuovere la Sicilia occidentale per mezzo della settima arte: la cinematografia. È l’obiettivo della Film Commission West Sicily, che questa mattina – nell’aula Sodano di Palazzo D’Alì a Trapani – ha presentato l’ambizioso progetto alla presenza di alcuni dei rappresentanti istituzionali dei Comuni, con cui ha siglato i Protocolli d’intesa volti ad agevolare ed incentivare le case di produzione cinematografica a girare film, fiction e prodotti pubblicitari nel territorio.

“La recente messa in onda della fiction Màkari – ha dichiarato Ivan Ferrandes, presidente della TFC West Sicily – girata nel trapanese, ha messo in luce il ruolo del cinema in termini di ritorno di immagine sul territorio e dell’importante indotto economico che ne può derivare. E’ un progetto in cui crediamo, consci della bellezza e della eterogeneità dei luoghi che presenta la Sicilia occidentale, e su cui vogliamo puntare anche agevolando il lavoro delle case di produzione cinematografica che si affacciano sul territorio”.

Da qui la stipula di un Protocollo d’intesa con quasi tutti i Comuni del trapanese, e – recentemente – anche con quelli di Agrigento, Cinisi e Corleone. Protocolli grazie ai quali l’Organizzazione ha la possibilità di supportare le produzioni in ambito logistico, nonché per l’acquisizione celere di autorizzazioni e nell’assistenza alle riprese. Un incentivo per rendere ancora più attrattivo per il cinema il territorio.

“Il lavoro che sta facendo la TFC West Sicily – ha aggiunto Rosalia D’Alì, presidente del Distretto Turistico Sicilia Occidentale – è perfettamente in linea con quello del Distretto, che ha l’obiettivo di creare un’unica grande Destinazione Sicilia Occidentale, ovvero di costituire una DMO, una Destination Management Organization, per meglio gestirne la promozione turistica. Ben venga dunque questa azione di sistema che va ben oltre la provincia di Trapani”.

Una visione ad ampio raggio, che si riflette anche nei progetti all’orizzonte: la TFC West Sicily si prepara infatti ad accogliere una casa di produzione cinematografica di livello internazionale, che ha scelto di girare in alcune location del territorio.

“Attendiamo la notizia ufficiale – conclude Ferrandes – ma siamo fiduciosi che anche la nuova serie della fiction Màkari venga riconfermata: almeno due nuovi episodi che verranno girati non solo nel trapanese, ma anche in altri comuni della Sicilia occidentale”.

Tra gli altri, sono intervenuti alla conferenza stampa anche: il sindaco di Trapani, Giacomo Tranchida; l’assessore al Turismo del Comune di San Vito Lo Capo, Nino Ciulla; l’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Cinisi, Nicchi Angelo; l’assessore alla Cultura Sport e Spettacolo del Comune di Agrigento, Costantino Ciulla; l’attrice Vanessa Galipoli, componente della TFC West Sicily.

Venti anni di Arte a Trapani da Diart al San Rocco [AUDIO]

Don Liborio Palmeri questa sera ricorderà una storia tutta trapanese
Situati in contrada Cozzogrande, chiusi tempo fa per presenza di nitrati
Da 2 a 3 su Karlsruhe-Baden Baden, da 4 a 5 sul capoluogo piemontese
Le prime misure individuate dalla cabina di regia regionale
Le funzioni ad interim sono state assunte dal presidente Schifani nell'attesa di una nuova nomina
Iniziativa a cadenza mensile in cui gallerie d'Arte e artisti aprono le loro porte al pubblico per visite e acquisti
I cittadini ottengono uno sgravio di 100 euro annui utilizzando la compostiera gratuita

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
L’intervento di messa in sicurezza è stato finanziato dalla Regione con 40 mila euro
Vietata la vendita di cibo e bevande in forma ambulante in alcune vie del centro storico
In piazza Vittorio l'evento che promuove la cultura del rispetto dell’Ambiente attraverso il linguaggio della Musica
Dalla perizia commissionata ad un tecnico, ammontano ad oltre 20.000 euro
Si tratta di un seminario diviso in due parti e, per decisione del Direttivo Unipant, sarà offerto gratuitamente alla cittadinanza