domenica, Marzo 3, 2024

Al via i lavori al nuovo complesso infettivologico dell’ospedale “Paolo Borsellino” di Marsala

In questo primo stralcio di lavori si realizzano l’intero Pronto soccorso e sei posti di terapia sub intensiva (Obi)

Sono ormai una quarantina i cantieri di edilizia sanitaria aperti in Sicilia dal governo Musumeci, negli ultimi mesi, per il Piano di potenziamento della rete ospedaliera. Il direttore della Struttura commissariale per l’emergenza Covid, Tuccio D’Urso, ha stipulato altri nuovi contratti relativi ad altrettanti interventi nella Sicilia Occidentale, tra questi Marsala.

A Marsala, infatti, si avvia la realizzazione del nuovo complesso infettivologico presso l’ospedale “Paolo Borsellino”. Si tratta di un’opera molto attesa dalla comunità, avviata in appena cinque mesi dalla sua programmazione. In questo primo stralcio di lavori si realizzano l’intero Pronto soccorso e sei posti di terapia sub intensiva (Obi). Nei due stralci successivi saranno realizzati un Piano di terapie intensive e sub-intensive e uno di degenze ordinarie. Il complesso sarà unito al “Borsellino” attraverso un tunnel sotterraneo per consentire il passaggio dei pazienti al coperto.

“Sui lavori per il potenziamento dell’ospedale “Paolo Borsellino” e la realizzazione del padiglione di Infettivologia arrivano buone notizie nonostante qualcuno alimenti dubbi con lo strumento della demagogia, mettendo in dubbio persino l’avvio dei cantieri per la realizzazione delle opere. Che la stampa sollevi dubbi è legittimo, ma è invece insostenibile che le perplessità arrivino da chi nel Consiglio comunale di Marsala rappresenta il partito del presidente Musumeci”. Lo ha affermato Eleonora Lo Curto, capogruppo Udc all’Assemblea regionale siciliana.

“Questi dubbi sono infondati e smentiti – dice – dai fatti poiché i lavori nell’ospedale Borsellino interesseranno già nell’immediato il pronto soccorso e i posti di terapia intensiva. Sono previste, inoltre, in una seconda fase, le opere per la creazione di un piano per le terapie intensive e sub-intensive e per le degenze ordinarie. Per Marsala questi interventi saranno importanti per migliorare i servizi del nosocomio e per affrontare meglio anche l’attuale pandemia. Anche se c’è chi specula politicamente su presunti ritardi e peggio ancora sull’effettiva realizzazione del padiglione, pensando che la deputazione trapanese sia distratta o addirittura assente, ancora oggi sono arrivate conferme sull’iter di realizzazione delle opere direttamente dalla presidenza della Regione”.

Lo Curto valuta positivamente il lavoro svolto da Musumeci. “Dal canto mio, sul potenziamento dell’ospedale Paolo Borsellino, ho tenuto sempre alta l’asticella dell’attenzione ed anche per questo, ho chiesto un’audizione in Commissione Sanità dell’Ars del presidente Musumeci nella sua funzione di assessore ad interim alla Salute, del direttore della struttura commissariale anti Covid Salvatore D’Urso, del commissario dell’Asp di Trapani Paolo Zappalà e del sindaco di Marsala Massimo Grillo. Va ricordato comunque che il governo Musumeci ha previsto un potenziamento della rete ospedaliera siciliana con un badget di quasi 130 milioni di euro attraverso una struttura che sta lavorando per step ai vari interventi disseminati in tutta la regione”.

Anche il primo cittadino di Marsala è intervenuto attraverso la sua pagina Facebook. “Questo primo stralcio impegna un importo pari a € 5.624.081,99. Nei due stralci successivi saranno realizzati un Piano di terapie intensive e sub-intensive e uno di degenze ordinarie. Come anticipato, il complesso sarà unito all’immobile principale del Paolo Borsellino attraverso un tunnel sotterraneo volto a consentire il passaggio dei pazienti al coperto”.

Anche Grillo attacca una certa stampa che ha lucrato sulle polemiche.
“In questi mesi, c’è chi ha provato a fare credere che il padiglione delle malattie infettive fosse una promessa senza alcun fondamento. Invece di riconoscerla come un’opera importantissima al servizio dell’intera comunità trapanese, hanno cercato di farla diventare l’ennesima occasione per suscitare polemiche sterili e dividere i marsalesi, e hanno avuto gioco facile a concentrare l’attenzione sui ritardi e sulla complessità dei lavori. Inizialmente hanno detto che sarebbe stata un’opera inutile, poi hanno provato a far credere che non vi fosse stata nemmeno una gara né una ditta aggiudicataria, e infine hanno addirittura detto che era uno scandalo perché l’opera non si sarebbe mai fatta. Lo hanno ripetuto con una continuità e una faziosità tali da fare venire il dubbio che quasi desiderassero che il padiglione non si facesse. Nel nostro piccolo e nell’ambito delle nostre competenze – aggiunge Massimo Grillo – , la mia giunta ed io lavoriamo ogni giorno per migliorare Marsala e per ristabilire quel rapporto di fiducia tra politica e cittadini incrinatosi ormai da troppo tempo. E credo che oltre ad impegnarsi con tutto se stesso, l’unico modo con cui chi amministra può consolidare il rapporto di fiducia con i cittadini sia aprirsi al dialogo, condividere le informazioni. Per questo, vi allego il seguente link: https://potenziamentoreteospedaliera.sicilia.it/ . Cliccandoci si accede ad un sito dedicato al potenziamento della rete ospedaliera siciliana, nell’ambito del quale è possibile seguire lo stato dei lavori del padiglione malattie infettive in tempo reale. Da oggi potremo farlo insieme”.

L’amatoriale che riempie i teatri, Ariston sold-out a Trapani con 50&più [AUDIO]

"Ignazio e Franca Florio, storia di una illusione", ne abbiamo parlato con Cinzia Saura
L'assessore regionale Turano: «Combattiamo la dispersione con l'offerta culturale»
Si completa così l'ultimo step dettato dal protocollo d’intesa tra Assessorato regionale della Salute e sindacati

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Si attende adesso il parere dei Revisori per l'approvazione in Consiglio Comunale
Di Dia e Falco: “Chiederemo incontro al nuovo commissario per l’emergenza siccità Cartabellotta”
Dal prossimo 6 marzo in via Vittorio Alfieri, 9 il primo mercoledì di ogni mese dalle 16 alle 18
"Ho scritto di Giuda perché mi è sempre piaciuto raccontare le ombre, dice il giornalista e scrittore trapanese