Poste italiane, prosegue il programma di interventi nei piccoli comuni del Trapanese

L'iniziativa è stata avviata nel 2018 in favore centri con meno di 5.000 abitanti

Due Postamat di nuova generazione installati a Gibellina e Santa Ninfa e altre otto località interessate da progetti di decoro urbano con il restyling di 34 cassette rosse per imbucare la posta e installazione del Wi-Fi gratuito in sei uffici postali.

Sono questi alcuni tra gli interventi realizzati ad oggi nei piccoli comuni della provincia di Trapani nell’ambito del programma promosso da Poste Italiane a partire dal 2018 e continuato anche nel 2021 in favore centri con meno di 5.000 abitanti.

In provincia di Trapani l’azienda ha potenziato il sistema di videosorveglianza per incrementare la sicurezza in tre uffici postali, ha abbattuto le barriere architettoniche nelle quattro sedi di Favignana, Poggioreale, Gibellina e Santa Ninfa, e ha valorizzato l’ufficio di Salaparuta con un grande murale esterno reso possibile grazie al progetto PAINT.

Poste Italiane ha anche realizzato un programma di filatelia per la valorizzazione del territorio di San Vito Lo Capo per il quale, come per il Comune di Gibellina vengono curati i servizi di tesoreria. All’Amministrazione di Gibellina sono stati, inoltre, messi a disposizione due POS in comodato d’uso gratuito e per i cittadini è stato organizzato un programma di iniziative per contribuire ad ampliare la conoscenza e le competenze in materia finanziaria, postale e digitale. Sei scuole nella provincia, infine, sono state abilitate al programma “Risparmio che fa scuola”.

Poste Italiane è presente nel tessuto sociale ed economico della provincia di Trapani con 70 uffici postali e 70 Postamat, 7 Centri di recapito, e 97 Punto Poste, cioè reti terze come tabaccai o stazioni di servizio ENI.