Porto di Trapani, inaugurato il rinnovato Terminal passeggeri [FOTO E VIDEO]

Un intervento che, insieme al Terminal aliscafi e ad altri lavori di manutenzione effettuati, ha impegnato 7 milioni di euro

Inaugurata stamane al porto di Trapani la rinnovata Stazione Marittima: un intervento per il quale l’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale ha impiegato – insieme al Terminal aliscafi e ad altri lavori di manutenzione effettuati – 7 milioni di euro. GUARDA IL VIDEO 

La cerimonia del taglio del nastro – a cui hanno preso parte, oltre al presidente Pasqualino Monti, il sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Giancarlo Cancelleri, il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida, l’assessore regionale Mimmo Turano e il comandante della Capitaneria di porto Paolo Marzio – è stata preceduta, nella mattinata, dalla terza edizione della conferenza “Noi, il Mediterraneo”, ospitata al Museo regionale “Pepoli”, con la partecipazione di esponenti della politica e del settore marittimo che si sono confrontati sulle problematiche del mondo dello shipping, alle prese con una non facile ripartenza dovuta alla pandemia Covid.

Nel corso dell’incontro è stato anche presentato il progetto vincitore del concorso di idee per la sistemazione del waterfront storico del porto trapanese. Su un’area di 15mila metri quadrati dovrebbero essere realizzati un nuovo Terminal passeggeri, la passeggiata, una darsena urbana e il Parco del waterfront (Colombaia e Lazzeretto) per un importo di 54.000.000 di euro. Si è proceduto all’affidamento del primo stadio della progettazione con contestuale redazione degli studi di Via, Vas e variante localizzata al vigente PRP.


“Il porto di Trapani – ha commentato il presidente dell’Autorità di Sistema portuale Pasqualino Monti – ha visto lo sblocco e il completamente di lavori che erano al palo da anni e che hanno consentito allo scalo, ma anche alla città, di ridisegnare il suo affaccio al mare”.

Monti ha colto l’occasione anche per togliersi qualche sassolino dalla scarpa e lanciare l’allarme sul pericoloso immobilismo della burocrazia italiana: “Questo è un sistema che premia chi non fa”, ha detto sottolineando anche di aver ricevuto, nel corso della sua carriera, sei avvisi di garanzia, indagini poi sempre archiviate. “Non dimentico, però – ha detto – come sono stato trattato sui media dove, spesso, si fanno i processi prima che in Tribunale”.

Il presidente ha anche sottolineato il ruolo, non soltanto ordinatorio, dell’Autorità di Sistema portuale che ha anche il compito di far incontrare domanda e offerta nel complesso sistema dei collegamenti e degli scambi marittimi, creando, attraverso le infrastrutture necessarie, occasioni di sviluppo.

A Trapani l’Autorità procederà anche a un intervento sulla banchina est del molo Sanità – che riguarda il consolidamento e l’adeguamento antisismico delle strutture presenti sulla banchina – che, integrandosi con quello del Terminal crociere e passeggeri inaugurato oggi, porterà alla piena operatività il molo Sanità. Il valore complessivo dell’intervento è di circa 8 milioni per circa sette mesi di cantieri aperti.
Complessivamente, l’Autorità di Sistema ha 837 milioni di euro di opere in corso di realizzazione e opere collaudate, e ha creato – si legge nella nota diffusa alla stampa – un incremento del 30 per cento del prodotto interno lordo portuale, del 10 per cento dell’occupazione (dal 2017 al 2021) e del 4,3 per cento del traffico passeggeri (al netto delle crociere) sempre nello stesso periodo.

Tra le opere di imminente realizzazione ci sono il dragaggio dei fondali del porto, per un importo di 67 milioni di euro, il completamento e adeguamento delle banchine settentrionali, il progetto Smart Port (efficientamento energetico e installazione dell’impianto di videosorveglianza in tutto l’ambito portuale).
“Con l’inaugurazione di oggi – ha detto Monti – va al suo posto un altro tassello del nostro progetto industriale, un altro risultato di cui andiamo fieri e che alimenta un comprensibile entusiasmo. Naturalmente c’è ancora tanto da fare e stiamo lavorando per questo”.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma, cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
Le rate per il pagamento della Tari passano da tre a cinque

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi
Possono partecipare alla selezione adulti tra i 18 e gli 80 anni di età e minori tra i 14 e i 17 anni di età
Una mostra mercato di prodotti tipici di enogastronomia, artigianato e commercio e tutto ciò che è di più rappresentativo per la Sicilia, e ogni sera è prevista musica