Polizia e Guardia di Finanza eseguono confisca di beni ai danni di un pregiudicato trapanese

Il provvedimento riguarda la sua abitazione nel quartiere San Giuliano di Erice

Eseguito dalla Guardia di Finanza e dalla Polizia il provvedimento di confisca emesso dal Tribunale di Trapani – Sezione Misure di Prevenzione, nei confronti del 37enne pluripregiudicato trapanese I.R., residente nel quartiere San Giuliano ad Erice.

Il provvedimento cautelare, che si aggiunge all’applicazione della misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di residenza per la durata di due anni e due mesi, riguarda l’immobile di sua proprietà e le relative pertinenze oggetto, quasi un anno fa, di un sequestro disposto dalla stessa Autorità giudiziaria.

L’uomo, condannato con numerose sentenze definitive per essersi reso responsabile fin dal 2003 di svariati reati contro il patrimonio e la persona, era stato più volte sottoposto alla misura speciale di prevenzione di P.S. perché considerato persona socialmente pericolosa.

“Gli elementi di colpevolezza emersi dalle attività d’indagine condotte nei suoi confronti, infatti, oltre a connotarne la personalità come particolarmente avvezza a condotte predatorie ed estorsive – si legge nella nota congiunta di Polizia e Fiamme Gialle – lo avevano qualificato come soggetto abitualmente dedito a queste pratiche illecite”.

In particolare, nel 2014, in occasione del furto e del danneggiamento di ciclomotori di proprietà di due agenti della Polizia Penitenziaria, in servizio presso la Casa di reclusione di Favignana, e dell’incendio appiccato all’interno dell’abitazione di uno di essi, si era evidenziata la brutalità del soggetto. Più recentemente, la sua pericolosità si era espressa nella ricettazione di attrezzi utili per l’edilizia.

In questo contesto, gli accertamenti patrimoniali nei confronti suoi e del suo nucleo familiare avevano già, a suo tempo, dimostrato come il loro sostentamento fosse stato da sempre basato quasi esclusivamente sui proventi di attività delittuose, tanto da non poter giustificare con quali risorse avesse potuto acquistare l’abitazione di residenza, oggi confiscata, il cui valore si aggira sui 150.000 euro.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
È indiziato di appartenere a Cosa nostra e in affari anche con la famiglia mafiosa di Castelvetrano
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione
15 anni di carriera con all’attivo nove album e oltre 200 live, lo scorso 31 maggio è uscito “Mezzo rotto”, il nuovo singolo feat. Bigmama
"Essenziale conoscere le modalità della truffa e denunciare", dicono gli investigatori
Per potenziare i percorsi di tutela dei migranti in condizioni di fragilità in arrivo e inseriti nel sistema di accoglienza
Iniziativa dei consiglieri comunali di minoranza
La mostra, articolata in due musei, il Cordici e il Wigner San Francesco, presenterà opere di Andy Warhol e Mario Schifano