Piano di utilizzo del Demanio Marittimo di Erice, la maggioranza consiliare: “Una corsa contro il tempo”

"Si apriranno orizzonti nuovi, forse anche di finanziamenti, per chi come Erice si farà trovare pronta"

Con i voti favorevoli dei consiglieri Nacci, Agliastro, Alastra, Di Marco, La Porta, Messina, Morici, Simonte e Vassallo (Simone) è stato approvato nei gironi scorsi il Piano di utilizzo del Demanio Marittimo di Erice.

“È uno strumento normativo di straordinaria importanza per il futuro del territorio del nostro Comune. Vi sono momenti che, più di altri, concedono la possibilità a consiglieri, partiti e movimenti di far seguire i fatti alle parole profuse nelle campagne elettorali, quando tutti generalmente dichiarano di voler fornire il proprio contributo a favore del cittadino, del territorio cui ci si appresta a rappresentare”.

Con queste parole, i consiglieri comunali della maggioranza di Erice sottolineano l’importanza dello strumento.

“Sono quei frangenti in cui programmare le attività di quanto potrà avvenire nel prossimo futuro nelle aree amministrate è fondamentale per le attività che si vuole svolgere. Il Piano di utilizzo del Demanio Marittimo PUDM è uno di questi momenti. La Regione concede ai Comuni la possibilità di stabilire cosa fare delle proprie coste, ne scandisce gli insediamenti in terra e in acqua nelle fasce immediatamente prossime alle linee di battigia. La proposta di delibera presentata in aula nei giorni scorsi dall’amministrazione ericina chiedeva di approvare un PUDM in fase di adozione preliminare, affinché la Regione analizzasse il Pudm di Erice prima di altri 160 comuni costieri, in gran parte inadempienti”.

In consiglieri sottolineano come le tempistiche siano fondamentali. “Non sembrerebbe, ma è una corsa contro il tempo, perché in fatto di pianificazione territoriale, come per la partecipazione a bandi di finanziamenti, arrivare primi significa anche partire prima; in un contesto come quello attuale, che mette in concorrenza sempre più i singoli Comuni, arrivare primi può essere fondamentale nell’appeal turistico e commerciale delle nostre aree. La minoranza consiliare, con l’uscita dall’aula di qualche suo rappresentante (cons. Barracco) dopo la bocciatura in aula della pregiudiziale proposta, e comunque astenendosi di votare il Piano, così come hanno fatto i consiglieri Arceri, Cavarretta, Mannina, Manuguerra, Strongone e Vassallo Giuseppe, non solo non ha compreso fino in fondo la rilevanza dello strumento in trattazione, ma ha dimostrato una volta di più di non saper oltrepassare quella linea di confine che separa l’impegno civico dagli sterili interessi di fazione e di bottega. Adesso ci si prepara a una nuova stagione di miglioramento e di ulteriore pianificazione del territorio, si apriranno orizzonti nuovi, forse anche di finanziamenti, per chi come Erice si farà trovare pronta e in ordine con gli strumenti proposti da Stato e Regione”.

Emergenza idrica in Sicilia, Bica: “Dobbiamo coordinare gli sforzi” [AUDIO]

"Ripristinare pozzi nel Trapanese potrebbe aumentare la portata idrica fino a 150 litri al secondo"
È stato trovato in possesso di circa 50 grammi di marijuana
"Confronto con i gruppi politici sulla seconda metà del mandato”
Il tecnico granata ha evidenziato come sia necessario restare concentrati sugli altri obiettivi
A fare gli onori di casa, il comandante di Reggimento, colonnello Michelangelo Genchi
Il deputato regionale trapanese esorta il centrodestra al governo regionale alla revisione dei quattro milioni in più rispetto al 2023 destinati alle scuole paritarie
Destinati dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali alla Sicilia per il Piano di attuazione locale
"Obiettivo prioritario quello di arrestare l'esodo dei giovani siciliani verso il Settentrione"
Per individuare le cause degli sversamenti a mare nella zona Baia dei Mulini

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Effettuati 76 servizi straordinari tra centro storico di Trapani e aree ritenute “a rischio” di Alcamo, Castellammare del Golfo, Marsala, Mazara del Vallo e Salemi
La refurtiva, per un valore di circa 5mila euro, è stata restituita
Pubblicato l'Avviso di "Project Financing" per l'ampliamento del 19° Padiglione
Negli ospedali di Castelvetrano, Marsala e Trapani saranno allestiti punti informativi
Tre giornate, da oggi a domenica 14 aprile, per gli amanti del giardinaggio e del Verde