Perché in questo momento è così fondamentale vaccinarsi contro il Covid-19?

Torna "Punto Salute News", il blog del dottor Andrea Re

Per rispondere a questa importante domanda, prima di tutto, amici miei, dobbiamo dire, sottolineare, l’importanza dei vaccini nella storia!

I vaccini hanno salvato il pianeta da numerose patologie infettive, che negli anni hanno dato pestilenze nel mondo, ricordiamo il vaiolo, malattia che è stata ormai eradicata con l’utilizzo dei vaccini, ma era una delle cause di morte più importanti nella storia.

I vaccini sono in grado di eradicare delle patologie che hanno una diffusione pandemica in tutto il mondo, considerate che se noi guardiamo globalmente, i vaccini sono probabilmente, se li intendiamo come “Farmaci”, i farmaci che sono stati più distribuiti e più utilizzati al mondo, eppure gli effetti collaterali che sono descritti sono veramente pochissimi, il senso della vaccinazione non è limitato alla singola persona, noi parliamo di vaccinazioni in un livello un po’ più macroscopico cioè il vaccino non è solo per noi, ma è per la salute della collettività, per la salute del pianeta!

Chi si vaccina, si vaccina per sé e si vaccina per la salute del mondo.

In che cosa consiste questo nuovo vaccino anti-covid 19 prodotto da BioNTech/Pfizer chiamato “Comirnaty”?
Effettivamente il vaccino anti-covid-19 prodotto da BioNTech/Pfizer è realisticamente un nuovo vaccino, perché è un vaccino ad “RNA” quindi una nuova tecnologia per produrre vaccini. Si tratta di un filamento di m-RNA che va all’interno della cellula, interagisce con i ribosomi che si trovano all’ interno della cellula nel suo citoplasma, quindi non tocca minimamente il genoma umano che si trova nel nucleo, e a livello, come dicevo ribosomiale, questo filamento, induce la produzione di una proteina che stimolerà la risposta immunitaria e quindi avremo una risposta immunitaria specifica che ci proteggerà dall’infezione. Sia l’immunita naturale, cioè quella indotta dalla malattia, che quella indotta dal vaccino, si pensa che abbiano una durata di circa un anno.

Domanda che mi pongono con frequenza: dobbiamo vaccinarci se abbiamo già avuto la malattia?
Le persone che hanno sviluppato la malattia, dovrebbero essere in qualche modo protette da un’eventuale infezione da Covid-19, ma tuttavia sappiamo ancora troppo poco sull’immunità indotta dalla malattia, non sappiamo se gli anziani hanno la stessa copertura dei giovani, non sappiamo se l’immunità possa essere diversa tra chi ha avuto forme asintomatiche e forme sintomatiche, per cui una risposta precisa e univoca per chi ha avuto la malattia non può essere data, dovrà essere sempre testato il “Titolo” anticorpale del soggetto che ha superato la malattia!

Concludo rispondendo alla domanda iniziale: “Perché è importante vaccinarsi?”
Perché non vaccinarsi in questo momento, è come avere un incendio in casa e buttare l’estintore dalla finestra. Cioè è la cosa più folle e irrazionale che ci possa essere!
Vaccinatevi quando sarà il vostro giorno.

PS: Cari amici, i soggetti con insufficienza renale avanzata, per sopravvivere sono costretti a sottoporsi alla dialisi, perché i loro reni non sono più in grado di filtrare adeguatamente le scorie prodotte dal loro organismo. Le scorie causano indebolimento delle difese immunitarie per questo, i dializzati, sono più deboli e devono essere salvaguardati mediante vaccinazione anti-covid-19 per evitarne la morte. Da qui l’iniziativa d’inserire i pazienti dializzati, fra le categorie più fragili, in modo che possano essere inserite con priorità nel calendario vaccinale anti-covid-19! Vi chiedo di dedicare un minuto del vostro tempo, per firmare questa petizione per salvaguardare questa categoria di persone fragili. Vi ringrazio:
http://chng.it/tFSPqQvv

Andrea Devicenzi e Lombardo Bikes sulla strada del Blues [AUDIO]

Il viaggio in bicicletta porterà il pluricampione paralimpico a percorrere le 1600 miglia della Route 61 da Chicago a New Orleans
Finisce 0-2 a Gavorrano e il Trapani Calcio conquista il suo secondo obiettivo stagionale
Il viaggio in bicicletta porterà il pluricampione paralimpico a percorrere le 1600 miglia della Route 61 da Chicago a New Orleans
Assegnati oltre 3 milioni di euro dal Ministero per realizzare le strutture a Bosco e ad Amabilina
Per realizzare, adeguare o ampliare la viabilità al servizio delle aree rurali e delle aziende agricole
Nel 350° anniversario della sua apparizione a Santa Margherita Maria
"La corsa contro il tempo per inserire l'opera nell'Accordo di sviluppo e Coesione –FSC è seria e impegnativa"
Petit, nome d’arte di Salvatore Moccia, giovane artista classe 2005, finalista dell’edizione 2023 di “Amici” che ha appena pubblicato “PETIT”, il primo EP omonimo

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...
Trapani Shark-Udine

Bentornati play-off

Ne parliamo con Giacomo Incarbona
Garantita solo la diretta streaming sul canale YouTube della lega
Ieri il momento conclusivo del programma "Frutta e verdura nelle scuole"
Sarà utilizzato l’elenco degli idonei non vincitori del concorso indetto nel 2021
Erano su un’imbarcazione alla deriva a circa 10 miglia nautiche dal porto