Perché è importante bere per idratarsi?

L’idratazione è un alleato fondamentale e prezioso per la nostra salute. Spesso ci focalizziamo tanto sull’alimentazione, ma dimentichiamo un aspetto fondamentale di essa cioè l’idratazione.

La disidratazione compare quando l’organismo perde più acqua di quanta non ne assorba.

Una disidratazione cronica può determinare svariati sintomi, soprattutto a una certa età, come: un calo delle performance cognitive, una stanchezza cronica e persistente, un invecchiamento precoce delle nostre cellule, una alterazione della temperatura corporea, un appannamento della vista, un senso di forte sete, una eccessiva secchezza della bocca e delle mucose, una pelle secca e priva di elasticità.

Inoltre, in estate, afa e caldo, possono causare un peggioramento della disidratazione con comparsa di segni e sintomi ben più gravi come: “Blocco renale” con mancata produzione di urine o produzione di piccole quantità di urine di color giallo scuro.

In caso di disidratazione grave, la sensazione di sete potrebbe ridursi e la pressione arteriosa potrebbe scendere, causando vertigini sino nei casi più gravi portare a svenimento, soprattutto quando ci si alza in piedi (una condizione definita ipotensione ortostatica). Se la disidratazione continua, possono verificarsi shock e gravi danni agli organi interni, come reni, fegato e cervello.

Il vomito, la diarrea, l’assunzione di farmaci che aumentano l’escrezione urinaria (diuretici), la sudorazione profusa (ad esempio, durante le ondate di caldo, o un’attività fisica prolungata) o la diminuzione nell’assunzione di acqua possono portare alla disidratazione cronica.

Come si può prevenire la disidratazione? Prevenire è meglio che curare, ricordiamolo sempre amici miei!

Gli adulti devono bere almeno 6 bicchieri di liquidi al giorno (compresi i liquidi provenienti dal consumo di alimenti ricchi di acqua, come ad esempio frutta e verdura). L’assunzione di liquidi deve aumentare nelle giornate calde e durante o dopo l’attività fisica prolungata.

Riepilogando: l’attività fisica, la temperatura del corpo elevata e il caldo aumentano il fabbisogno di acqua.

Sono disponibili bevande aromatizzate per lo sport, adatte a rimpiazzare gli elettroliti perduti durante un’intensa attività fisica. Tali bevande possono essere utilizzate per prevenire la disidratazione.
Bisognerebbe assumere liquidi con elettroliti prima, durante e dopo l’attività fisica.

Prima dell’attività fisica, i soggetti più delicati con malattie cardiache o renali devono consultare sempre il proprio Nefrologo o Cardiologo per informarsi sulle modalità più sicure per integrare i liquidi.

Che esami si possono eseguire in caso di disidratazione?

Il medico può spesso diagnosticare la disidratazione senza esami, semplicemente dalla visita, ma talvolta può ricorrere a esami ematochimici come misurare la concentrazione di sodio e di altri elettroliti nel sangue o controllare la concentrazione delle urine.

Punto Salute News è il blog del dottor Andrea Re. È possibile interagire con lui attraverso la sua pagina Facebook.

Il brindisi con gli Shark a Palazzo D'Alì 240611

Mentre Shark brinda l’assessore risponde alla Lega Nazionale Pallacanestro [VIDEO]

Adesso si cambia regime, si passa al professionismo un'era nuova che davvero non vediamo l'ora di vivere"
È indiziato di appartenere a Cosa nostra e in affari anche con la famiglia mafiosa di Castelvetrano
Il martedì dalle 10 alle 12 e il giovedì dalle 15 alle 17
Sul posto Vigili del fuoco, Protezione civile comunale e Forestale
L'Assessorato dei Beni culturali della Regione Siciliana cofinanzia la produzione
"Decisioni su progetti di grande impatto ambientale devono essere prese con il coinvolgimento delle comunità locali"
Questa domenica va in scena la compagnia "Piccolo Teatro" di Alcamo con "Tintu... cu è ca ci ncagghia"
Grazie ai volontari, fino a settembre, dalle 18.30 alle 23.30
Incrementerà la portata d’acqua a disposizione della città di 15 litri al secondo
Le selezioni si svolgeranno martedì 18 giugno, dalle 15 alle 18.30

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Fu ucciso a Palermo in un agguato mafioso con il capitano D'Aleo e l’appuntato Bommarito
La storia del fisico italiano, inventore e padre delle comunicazioni, tra prosa teatrale, canti, musica e coreografie
Iniziativa di Renantis Sicilia in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria
Appello intervenga presso il governo nazionale e la cabina di regia del Ministero della Coesione