Parte oggi il progetto “Lo sport paralimpico va a scuola” promosso dalla Pallacanestro Trapani

In collaborazione con l'istituto Bassi - Catalano e l'associazione Sportivamente, l'iniziativa permetterà di far allenare i ragazzi con disabilità insieme a gruppi di ragazzi normodotati all’insegna di un percorso di arricchimento e integrazione

La Pallacanestro Trapani in collaborazione con l’istituto Bassi – Catalano e l’associazione Sportivamente, lanciano un nuovo progetto dal nome “Lo sport paralimpico va a scuola” che permetterà di far allenare i ragazzi con disabilità insieme a gruppi di ragazzi normodotati all’insegna di un percorso di arricchimento reciproco e di integrazione.

Il progetto prenderà il via questo pomeriggio, 30 novembre. Il Comitato Italiano Paralimpico (CIP) al fine di incoraggiare l’avvicinamento di bambini e adolescenti con disabilità alla pratica di attività motorie fisiche e sportive paralimpiche, ha promosso il raccordo fra le realtà sportive del territorio e le scuole, mettendo a disposizione delle associazioni e società sportive paralimpiche risorse per lo svolgimento di corsi di orientamento e avviamento rivolti ad alunni e studenti con disabilità, frequentanti le scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.

I corsi saranno svolti in orario extracurriculare e prevedono la partecipazione a titolo gratuito per gli alunni e gli studenti coinvolti. Gli obiettivi primari che si prefiggono l’associazione Sportivamente, la Pallacanestro Trapani e l’istituto Bassi Catalano sono: aprire una finestra sul mondo paralimpico a famiglie, insegnanti e studenti, informando sulle diverse opportunità a disposizione per praticare sport; Incoraggiare l’attività motoria fisica e sportiva paralimpica extrascolastica, attraverso un orientamento basato sulla sperimentazione concreta; indirizzare verso stili di vita attivi fin dalla scuola primaria, proponendo esperienze di partecipazione in attività ludico-motorie; Supportare le associazioni e le società sportive paralimpiche nell’espletamento della loro fondamentale funzione sociale.

“L’obbiettivo primario della nostra società è avere un contatto diretto col tessuto sociale della città di Trapani. Siamo orgogliosi di mettere a servizio di questo progetto le nostre competenze sportive e la nostra disponibilità – dichiara Nicolò Basciano, amministratore delegato Pallacanestro Trapani -. Con l’associazione Sportivamente e con l’I.C. Bassi-Catalano collaboriamo ormai da tanti anni e abbiamo ottenuto sempre eccellenti risultati che ci hanno arricchito sia da un punto di vista umano che professionale. Sono sicuro che anche questo progetto riserverà a tutti grandi soddisfazioni”.

“Quando abbiamo preso visione del progetto nazionale “Lo sport paralimpico va a scuola” abbiamo subito sentito la necessità di realizzarlo anche a Trapani – dichiara Maria Elvira De Luca, presidente associazione Sportivamente -. Con la Pallacanestro Trapani e l’I.C. Bassi Catalano c’è sintonia totale e in poco tempo abbiamo trovato un accordo che permetterà a tanti ragazzi di partecipare a questo splendido esempio di inclusione e collaborazione all’insegna dell’educazione sportiva”.

“L’Istituto Comprensivo Bassi Catalano ha accolto l’opportunità di sottoscrivere la partnership con l’associazione Sportivamente non celando l’immutato spirito di collaborazione ormai consolidato con la società Pallacanestro Trapani per incoraggiare l’avvicinamento di bambini e adolescenti con disabilità alla pratica di attività sportive – ha commentato infine Ornella Cottone, Dirigente Scolastico I.C. Bassi-Catalano -. Sarà una motivante occasione per promuovere con rinnovato entusiasmo, dopo la forzata distanza imposta dal contrasto alla diffusione del virus Sars-Cov2, il raccordo fra le realtà sportive del territorio e la scuola, mettendo anche a disposizione delle associazioni gli ambienti da destinare alle attività extrascolastiche. Siamo particolarmente grati per questa ripartenza all’iniziativa “SportivaMente” per l’attenzione dedicata alle pratiche inclusive che vedranno i nostri studenti veri protagonisti dell’ambizioso progetto nazionale “Lo sport paralimpico va a scuola””.

Il “Battesimo di Cristo” dal pennello di Edoardo La Francesca [AUDIO]

Il pittore trapanese ha dipinto la tela che adornerà la chiesa di San Giuseppe a Castellammare del Golfo
Sanzioni per un gruppo di turisti, un gestore di lido balneare e un noleggiatore di attrezzature da spiaggia
La notizia è stata comunicata durante una riunione alla Prefettura di Trapani
Quando si raggiungono i 35 gradi, in assenza di risveglio in grado di mitigare il rischio nei cantieri, bisogna interrompere le attività
Tecnici al lavoro per ripristinare l'alimentazione delle pompe che attingono acqua dai pozzi di Sinubio
Schifani e Turano: «La Regione investe sui giovani, risorse triplicate»

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Per il nuovo film di Margherita Spampinato dal titolo "Gela"
Nel 2024 si stima che saranno raccolte 3.504 tonnellate di imballaggi in acciaio, un +40,7% rispetto al 2023
Il segretario provinciale del Partito Democratico critico sulla riforma voluta dal governo nazionale
Forgione: "La nostra priorità è mantenere le nostre isole pulite e accoglienti"