Partanna “Città che Legge” anche per il biennio 2022-2023

L'obiettivo è quello di promuovere politiche di diffusione del libro, della cultura e degli autori italiani e di realizzare iniziative e campagne informative per sensibilizzare e incentivare i giovani alla lettura

La Città di Partanna è stata riconosciuta e riqualificata anche per il 2022/2023 dal Centro per il libro e la lettura, in accordo con l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) come “Città che legge”.

Il Centro intende valorizzare l’operato dell’Amministrazione comunale che in primo luogo si presta a divulgare e sottolineare l’importanza della lettura e della cultura stessa. L’obiettivo principale dell’Amministrazione comunale e del Centro per il libro è sempre stato quello di promuovere politiche di diffusione del libro, della cultura e degli autori italiani e di realizzare iniziative e campagne informative per sensibilizzare e incentivare i giovani alla lettura.

Il sindaco Nicolò Catania si ritiene soddisfatto della confermata inclusione della città di Partanna nella graduatoria nazionale di “Città che legge”, come l’assessore alla cultura Noemi Maggio che resta al lavoro per una più vasta progettazione avente come oggetto sempre la promozione della lettura e l’amore per i libri.
Partanna, quindi, è presente assieme alle altre città italiane e siciliane, anche per il biennio 2022/2023, nell’elenco dei Comuni che hanno ottenuto la qualifica dimostrando di avere i requisiti richiesti dall’Avviso Pubblico reso noto nello scorso giugno.

Tra questi, anche l’aver già stipulato un Patto per la lettura che coinvolgesse nella promozione della lettura le realtà del territorio.
Nei giorni scorsi, peraltro, Partanna è stata presente al primo incontro operativo che si è svolto a Gibellina per i Comuni aderenti al Patto locale per la lettura della Valle del Belice, sottoscritto il 3 marzo presso la Sovrintendenza dei Beni Culturali di Trapani.

Al Patto della Valle del Belice fanno parte anche i Comuni di Gibellina, Salemi, Calatafimi-Segesta, Salaparuta e Vita, Campobello di Mazara, Santa Ninfa e Poggioreale.
Ai Comuni che hanno ottenuto la qualifica 2022-2023 è riservata la partecipazione all’omonimo bando di finanziamento “Città che legge” per progetti meritevoli che abbiamo come obiettivo la promozione del libro e della lettura.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
L'episodio è avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 giugno scorso
Lo hanno siglato il questore Giuseppe Peritore e la presidente Aurora Ranno
Dal 24 al 28 luglio in piazza ex Mercato del pesce
Il Centro di Salute Mentale è una delle due strutture in Sicilia ad utilizzare il sistema Nesplora
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile, sulle prove attraverso le quali ragazze e ragazzi divengono adulti

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano