lunedì, Febbraio 26, 2024

Parco eolico flottante al largo delle Egadi, illustrato il progetto definitivo

Nel corso dell'audizione della Commissione Ambiente e Territorio dell’Assemblea Regionale Siciliana a Mazara del Vallo

Audizione della Commissione Ambiente e Territorio dell’Assemblea Regionale Siciliana, ieri, a Mazara del Vallo, dove è intervenuto Riccardo Toto, direttore generale di Renexia, la società che ha presentato il progetto per la realizzazione del parco eolico flottante Med Wind da realizzarsi al largo delle coste trapanesi.

Il posizionamento dell’impianto per la produzione di energia elettrica è previsto una distanza di circa 80 chilometri dalla costa e riguarderà una superficie di circa 900 chilometri quadrati. Sarà invisibile dalla Sicilia e dalle isole Egadi dalle quali dista almeno 47 chilometri.

Il layout, modificato rispetto al progetto originale, è frutto di un aggiornamento maturato a seguito del confronto con il territorio e al termine delle indagini oceanografiche svolte su un’area di circa 2500 chilometri quadrati in collaborazione con i più importanti operatori nel campo delle ricerche oceanografiche e sottomarine (Marina Militare, MainPort Med, Fugro) e il supporto di Enti indipendenti di fama internazionale (Anton Dohrn e RINA) nell’analisi di tutti i dati scientifici raccolti.

Da Renexia sottolineano che il Med Wind, “secondo tutte le analisi di fattibilità svolte, risulta compatibile con l’ecosistema marino che lo ospiterà e non avrà interferenze con le attività umane” e che “non sono stati rilevati siti di interesse storico-archeologico in prossimità dell’area di ancoraggio delle turbine, sul perimetro di posa dei cavidotti”.

Durante l’incontro a Mazara del Vallo è stato ribadito che l’energia prodotta da Med Wind arriverà direttamente in Sicilia, grazie all’allaccio alla rete elettrica presso le sottostazioni di Partanna e Partinico, e fornirà energia elettrica in quantità tale da abbattere il costo della bolletta. Secondo le stime di Key2Energy si prevede un risparmio complessivo in bolletta per i Siciliani di oltre 2,5 miliardi di euro nei 25 anni di vita del parco, previsti dalla concessione.

L’audizione è stata anche l’occasione per ribadire una serie di impegni e accordi presi con le organizzazioni sindacali da parte di Renexia. Lo scorso novembre è stato, infatti, siglato un protocollo d’intesa con i sindacati a livello regionale per garantire legalità, sicurezza sul lavoro, formazione professionale e l’applicazione esclusiva dei contratti nazionali nell’ambito della filiera produttiva specializzata che si andrà a creare per realizzare il parco eolico.

Per la realizzazione dell’impianto è previsto un investimento complessivo di oltre 9 miliardi di euro e ciò, secondo uno studio commissionato da Renexia alla Deloitte (tra le principali società mondiali di consulenza), favorirà un importante incremento di occupazione con 1.100 di posti lavoro all’anno per i sei anni necessari alla costruzione e circa 800 per le operazioni di manutenzione.

Renexia ha anche avviato con i comuni di Marsala, Mazara del Vallo e Petrosino un protocollo di intesa per lo studio di un programma finalizzato all’efficientamento energetico e alla decarbonizzazione.
Nel corso degli ultimi mesi l’azienda ha incontrato più volte Istituzioni, parti sociali, sindaci e associazioni ambientaliste. In proposito, Renexia auspica l’apertura, presso le competenti istituzioni regionali e nazionali, di un tavolo con i rappresentanti del settore della pesca e ha già individuato una serie di misure, che intende sottoporre alla valutazione delle parti sociali, da adottare nel breve, medio e lungo periodo quali, ad esempio, progetti per l’elettrificazione dei porti o per incentivare l’ammodernamento delle motorizzazioni delle flotte delle marinerie coinvolte, per la raccolta della plastica in mare, per l’impiego di mezzi e personale (nel periodo di fermo pesca) per il supporto alle attività di gestione e manutenzione del parco eolico.

Il direttore generale Riccardo Toto ha anche illustrato la fase relativa al “fine vita” dell’impianto, il cosiddetto decommissioning. L’accordo di concessione prevede, infatti, lo smantellamento completo dell’opera: nessun elemento rimarrà in mare e l’area sarà iconsegnata al Demanio così come è stata ricevuta. Anche questo è un punto che sarà inserito nella relazione completa sulla sostenibilità ambientale del progetto Med Wind all’interno dello Studio di Impatto Ambientale (SIA), documentazione fondamentale per ottenere la necessaria autorizzazione da parte della Commissione di Valutazione Impatto Ambientale (VIA) del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica.

E sul tema dell’ammodernamento dei motori dei pescherecci della marineria di Mazara del Vallo, si registra l’intervento del sindaco Salvatore Quinci: “La nostra marineria – dice – accoglie il progetto pilota di Renexia con l’obiettivo di valutare la reingegnerizzazione dei motori dei pescherecci, un processo che consiste nell’aggiornamento o nella sostituzione dei motori esistenti con motori più moderni e efficienti dal punto di vista energetico.

“Questa operazione – prosegue Quinci – consente alla nostra marineria di fare da apripista per un processo innovativo che può comportare un notevole risparmio di carburante e un aumento della potenza, migliorando così le prestazioni del peschereccio”.
“La reingegnerizzazione – prosegue il sindaco – dei motori dei pescherecci si traduce anche in beneficio ambientale, poiché riduce l’impatto del peschereccio sull’ecosistema marino. Questo è particolarmente importante in un momento in cui la conservazione degli oceani e delle risorse ittiche è una priorità globale”.

“Guardando a lungo termine – conclude il primo cittadino di Mazara del Vallo – la reingegnerizzazione dei motori dei pescherecci è da intendersi come una pratica importante per migliorare la sostenibilità dell’industria della pesca e per proteggere al contempo le risorse marine”.

Baskin, lo sport inclusivo e i panathleti trapanesi [AUDIO]

Intervista ad Alessandro Aiello prima della seduta di allenamento alla palestra della scuola Pagoto dove giocano a Baskin gli atleti e gli istruttori del Granata Basket Club

Trapani, buona la seconda

Quattro gol contro il Fulgatore. L'analisi di Francesco Rinaudo
Oggi intitolazione dello slargo alberato di via XXX Gennaio e un incontro dibattito alla Sala "Perrera"
Istituzioni comunali, Procure e componenti tecniche a confronto sul tema
Oggi, lunedì 26 febbraio, viene erogata acqua alla zona "Trapani Nuova"
L'uomo è stato anche sottoposto ad divieto di avvicinamento alla compagna

Lucca Comics & Games: un luogo per il dialogo e le differenze

314.220 biglietti venduti, più di 700 espositori, centinaia di ospiti da tutto il mondo

L’esperta risponde: tutti i dubbi su gas e luce [Parte 5]

In settimana i lettori di Trapanisi.it hanno inviato alla nostra esperta alcune domande
A segnare l'unica rete della partita è stato Iannotti su rigore
Saranno in quattro i partenti della squadra a pois alla prossima GF Strade Bianche
Martedì alle ore 21:00 avrà inizio lo spettacolo di Gianluca Guidi, ripercorrendo le orme di Frank Sinatra
Il giocatore italo-ivoriano ha realizzato 16 punti nelle tre partite
Si sono svolti gli Italy Food Awards: grande riconoscimento per l'azienda di Dattilo
Grammatico, originario di Trapani, condividerà il suo percorso lungo 18 anni accanto alle persone senza dimora

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

“Dottore, ho l’ansia sociale? Perché non riesco a parlare in pubblico o a dire...

Torna il blog Tienilo inMente del dottor Giuseppe Scuderi, psicologo clinico e digitale

Sogni veri di una vita inventata

Una seconda possibilità è una grande dimostrazione di amore e compassione verso me stesso e potrebbe rappresentare un passo importante per la mia crescita...

Do you remember 2023?

Torna il blog di Andrea Castellano e si tuffa nell'anno appena passato: dalla crisi alla rinascita
Ottima la prova degli azzurri di fronte ad un Pala San Carlo tutto esaurito
Il numero uno granata ha confermato anche il direttore sportivo Andrea Mussi
Tre meraviglie che portano la firma di Convitto, Palermo e Marigosu
Alle 17.30 la celebrazione del vicario generale della DiocesidiTrapani don Alberto Genovese
L'incidente è avvenuto in contrada Sant'Anna
Il trequartista sardo dovrebbe muoversi alle spalle di Kragl, Cocco e Convitto

Torna la musica dance nelle classifiche: il fenomeno Kungs

Un nuovo post su Freedom, il blog di DJ Vince

Breve guida al Green Pass sui luoghi di lavoro dopo la fine dello stato...

Termina lo stato di emergenza, quali cambiamenti sono previsti? Torna "Il lavoro, spiegato bene", il blog del consulente del lavoro ed euro-progettista Sergio Villabuona

Mangiar sano

Torna "Punto Salute News", il blog del dottor Andrea Re