Parco di Selinunte, domenica 7 gennaio ingresso gratuito

I bambini conieranno antiche monete

La prima domenica gratuita dell’anno al parco archeologico di Selinunte cadrà nel prossimo fine settimana, il 7 gennaio. E se si vuole provare un’esperienza e un percorso diverso, ecco pronte le bici per un avvincente archeo-bike tra le rovine dei templi.

Sempre domenica ma alle 10.30 è in programma anche un laboratorio alla scoperta delle monete utilizzate per gli scambi commerciali nell’antica Selinunte: i piccoli partecipanti, con l’aiuto dell’archeologo di CoopCulture, scopriranno i simboli impressi ed il loro significato. Quindi ciascun bambino realizzerà una moneta (che poi si porterà a casa) tramite la tecnica antica dello sbalzo, molto semplice e d’effetto, perché permette di ottenere immagini in rilievo, dando l’idea della tridimensionalità.

Il verde pubblico a Trapani non è coltura ma… Cultura [REPORTAGE]

Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
"Con le mie ali, trovare sé stessi, cambiare il mondo" vuole essere un’indagine sui cambiamenti di prospettiva del mondo giovanile, sulle prove attraverso le quali ragazze e ragazzi divengono adulti
Una storia grottesca, quasi incredibile, di piante, divieti di sosta e sfabbricidi. Per fortuna a lieto fine
Accompagnerà i presenti in un viaggio culinario tra le ricette tradizionali della sua terra e le sue creazioni quotidiane
La storica dell'Arte Lina Novara nominata direttrice del Museo Diocesano

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
In via Emanuela Loi e al Museo intitolato a Paolo Borsellino
Completato il revamping di due pozzi a Castelvetrano, in dirittura di arrivo quello dei pozzi di Trapani e Calatafimi