Pallacanestro Trapani, coach Parente: “Atteggiamento propositivo che fa ben sperare”

Rientra Massone che non si risparmia, Taflaj da spettacolo, si gioca di squadra e secondo Daniele Parente, questa, è la direzione giusta

Una vittoria, quella di ieri, della 2B Control Trapani contro l’Urania Milano che ha fatto tornare il sereno al Palaconad, nonostante la giornata uggiosa che ha generato numerose polemiche. Con un 90 a 81 i granata conquistano – e meritano -, la seconda vittoria in casa.

“Venivamo da una settimana molto complicata, perché per infortuni abbiamo iniziato un giorno dopo; gli ultimi due giorni ci siamo allenati solo a metà campo – dichiara nel post partita coach Daniele Parente -. Devo fare i complimenti ai ragazzi perché hanno giocato con lo spirito giusto, ho visto più volte più giocatori buttarsi a terra sulle palle vaganti, li ho visti aiutarsi a vicenda. Presto per dire che hanno cambiato mentalità, ma hanno giocato con lo spirito giusto. Sono contento che Federico Massone sia rientrato, per 20 minuti ha fatto grandi cose con fiducia, ma i complimenti vanno a tutti i ragazzi”.

“A inizio campionato eravamo preoccupati che la squadra avesse pochi punti nelle mani, ma è la terza che ne segna novanta. In alcuni momenti abbiamo difeso molto bene – continua il coach granata -, siamo ingenui sulle rotazioni, questi rientrano nei difetti di una squadra, ma ho visto un atteggiamento propositivo, soprattutto tra di loro e questo mi fa ben sperare. Avevamo preparato la partita cercando di attaccare, magari un gioco non bellissimo da vedere, però volevamo entrare subito con un vantaggio”.

“I ragazzi devono capire che prima di reagire non possono andare a meno 20 punti, il vissuto giocato i questa squadra è poco, dobbiamo essere bravi a capire quando facciamo le cose bene, e ripeterle, quando sbagliamo, invertire le tendenze. Non abbiamo il talento per giocare 1 contro 5 – conclude Daniele Parente -, ma abbiamo il talento per costruire buoni tiri e fare 90 punti, se giocano insieme tutti e cinque e se accettano i difetti degli altri.

In merito a Federico Massone, che dopo uno stop di un mese e mezzo rientra segnando 13 punti in 19 minuti, e Taflaj che ha eseguito una prestazione di tutto rispetto, coach Parente commenta: “Federico deve essere intelligente, perché l’infortunio è lungo, ci sta l’adrenalina della prima partita, è pur vero che atleticamente lui ha sempre lavorato. Però mi interessava l’aspetto mentale, non ha avuto paura dei contatti, quindi direi che ci siamo. La fluidità dipende da come si muove la palla e da quanto siamo aggressivi e in fiducia in attacco, e di questo ne beneficia un giocatore come Taflaj, che come qualità delle mani – per tirare – credo che sia uno dei giocatori migliori del campionato”.

 

Trapani Baskin Open Day, festa dello sport inclusivo [AUDIO]

Ne abbiamo parlato con Filippo Frisenda,  delegato regionale EISI
Sarebbero state rimpinguate con sabbia proveniente da altri luoghi
L’iniziativa è frutto della preoccupante carenza idrica che sta colpendo la Sicilia
Prevista l'istituzione di un fondo specifico destinato al finanziamento dei riti della Settimana Santa iscritti al REIS
Sarà l'occasione per scoprire il paesaggio incontaminato, dove la natura ha ripreso il sopravvento, dopo il devastante incendio di un anno fa
Un'opportunità per affrontare i temi cruciali della tutela dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile
Duo di producers multiplatino con più di tre milioni di ascoltatori mensili su Spotify

Due ricette con gli gnocchi

Torna Mangia sano con Federica, il blog della dietista Federica Tarantino

Vita di un conduttore radiofonico notturno

La notte non è fatta solo per dormire e sognare, durante la notte tutto ha un sapore diverso. E la notte la radio ha...

Bentornata Serie A

Riposte bandiere e striscioni, asciugati i sudori, proviamo a riavvolgere il nastro di questa stagione
"Nel programma approvato a maggio abbiamo puntato sulla qualità degli eventi che si articolano da giugno a settembre"
"Il Comune di Trapani si faccia trovare pronto con un progetto unitario per accedere alle risorse della rigenerazione urbana"
L’evento sarà un'occasione significativa per esplorare approfonditamente gli aspetti naturalistici e culturali dei paesaggi delle due isole vulcaniche
La selezione, rispondendo in primis al principio di sostenibilità, ha elaborato un cartellone che prenderà il via a metà luglio e durerà tutta l’estate
Nell'occasione si presenta il libro “Pietro il pescatore pastore” di don Fabio Pizzitola